Ulvedharr – Ragnarök

Ulvedharr – Ragnarök

Secondo lavoro per lombardi Ulvedharr, fautori di un death/thrash dai testi ispirati dalla mitologia vichinga.

Tornano i lombardi Ulvedharr con il secondo lavoro sulla lunga distanza dopo il buon “Swords Of Midgard”, recensito su queste pagine, ed il loro thrash/death old school, dai testi e copertine che richiamano la mitologia vichinga ma che, con il genere viking, nulla hanno a che vedere.

Ragnarök riparte da dove il primo lavoro ci aveva lasciato, dunque un devastante wall of sound senza compromessi dal, tra cavalcate metalliche e riffoni dall’ottimo impatto.
Come per il primo album la sensazione è di essere al cospetto di una band dall’anime live, con i brani che si susseguono uno più massacrante dell’altro: poche concessioni alla melodia (qualche solos qua e là) e tutti per uno nel macinare riff e bombardare con ritmiche martellanti, con il vocione di Ark Nattlig Ulv sempre a maltrattare il microfono con il suo growl guerresco.
Leggermente più immediato del suo predecessore, il nuovo album vive di impatto e si nutre di death/thrash, tra scuola scandinava e teutonica: i quaranta minuti scorrono via facilmente tra accelerazioni e parti cadenzate che creano un muro sonoro notevole, alzato dalla band con questa raccolta di brani che vede nell’accoppiata The Serpent And The Wolf e Valkyrias l’apice compositivo, proprio per questa altalena di ritmi e qualche accenno melodico nel suono delle sei corde.
La band bergamasca continua imperterrita la sua strada anche con il nuovo lavoro e chi ha apprezzato il primo album rimarrà entusiasta di Ragnarök, grazie alla sua immediatezza di fondo che lo rende più fruibile; per chi non conosce il gruppo lombardo ma ama i suoni old school l’ascolto è caldamente consigliato.

Tracklist:
1. The Last Winter
2. Skjaldborg
3. Ragnarock
4. When the Fog Still Burn
5. Bergheim
6. The Serpent and the Wolf
7. Valkyrias
8. Battle for Asgard

Line-up:
Mike – Drums
Ark Nattlig Ulv – Vocals, Guitars (rhythm)
Fhredreyk – Guitars (lead)
Markus Ener – Bass

ULVEDHARR – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.