Triumvir Foul – An Oath Of Blood And Fire

Triumvir Foul – An Oath Of Blood And Fire

Debutto in vinile e cassetta per questa band statunitense votata al death metal old school.

Death metal old school, putrido come un cadavere in decomposizione, atmosfera da primi anni novanta, una buona via di mezzo tra la tradizione scandinava e quella statunitense, copertina e foto che riprendono lo stile delle band madri nord europee, ed un impatto blasfemo da primi Darkthrone: benvenuti nel mondo dei Triumvir Foul e del loro esordio An Oath Of Blood And Fire.

Il duo, proveniente da Portland, debutta con questo marcissimo 7″ Ep in vinile e cassetta, con un’attitudine old school senza compromessi ed un sound sporco e luciferino che, se a livello musicale viaggia in territori death, fin dalla copertina fa intuire uno spirito black (il rogo in cui è avvolta quella che sembra, a tutti gli effetti, una chiesa è emblematico).
Cedentibus alle pelli e Ad Infinitum, voce e chitarra, fanno di tutto per creare un’atmosfera maligna e devastante, il loro death metal è una discesa verso il più buio antro infernale, tra primi Dismember, death statunitense e attitudine black.
Il growl è demoniaco quanto basta, la chitarra su cui è strutturato il sound del gruppo taglia l’aria putrida, convincendo con buoni solos, e ritmiche ossessive, così che i tre brani inediti risultino una dichiarazione di intenti neanche troppo velata sulle intenzioni del gruppo: suonare death metal old school feroce e destabilizzante.
Tre inediti più la cover di Embalmed degli storici Autopsy, fanno di questo vinile un prodotto consigliato ai fan del genere.

Tracklist:
Side A
1. The Vacuum of Knots
2. Abhorrent Depths

Side B
3. Silence Continuum
4. Embalmed (Autopsy Cover)

Line-up:
Cedentibus – Drums
Ad Infinitum – Guitars, Vocals

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

E’ morto Wilko Johnson

In questi ultimi sprazzi di 2022 siamo purtroppo costretti a registrare un’altra illustre dipartita nel mondo del rock ‘n’ roll. Ci ha lasciati infatti, il 21 novembre, anche Wilko Johnson, chitarrista, cantante e songwriter inglese noto per aver fondato la blues rock/r&b/pub rock band Dr.

Tre camerati di Erich Maria Remarque

Questo romanzo, pubblicato per la prima volta in Germania nel 1936, è scritto in prima persona dal punto di vista del personaggio principale, la cui visione disillusa sulla vita è dovuta alle terribili esperienze vissute nelle trincee sul fronte occidentale della Prima guerra mondiale; Tre camerati di Erich Maria Remarque, edito da Neri Pozza.