three pigs trip – merciful bullets

three pigs trip – merciful bullets

Condividi:
Share

Sestetto proveniente da quella splendida terra che è la Sardegna, i Three pigs trip faranno la gioia di chi è cresciuto con il grunge più incompromissorio e con lo stoner più ispirato.
Le pietre di paragone che ho trovato più indicate sono i primi Soundgarden e gli Skin Yard di Jack Endino,insomma un bel suono saturo che coinvolge e stordisce allo stesso momento.

La band possiede ottime dosi di potenza e precisione e si avvale di un cantato evocativo e ispirato che di certo non passa inosservato ed inoltre,particolare tutt’altro che trascurabile,è dotata di grande fantasia e spiccata personalità;insomma hanno i loro numi tutelari ma non sono per nulla degli stanchi a banali copisti.
Tutto questo idilio dura cinque dei sei pezzi di “Merciful bullets” poichè,purtroppo,in coda a questo ep la band propone un pezzo elettronico,quasi drum’n’bass,che mi ha lasciato a dir poco perplesso.
Sperando che la strada che il gruppo vuole percorrere sia quella dei primi cinque pezzi sono certo che per loro si possano aprire spiragli di un futuro davvero radioso.

Condividi:
Share
Il Santo
calcagnoluca31@gmail.com

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.