The Singers – The Singers

Due anni dopo l’uscita dell’interessante “The Room Went Black” i romani The Singers ritornano con il loro secondo lavoro lungo. Il nuovo disco, battezzato con lo stesso nome della band e in uscita per Cosecomuni (l’etichetta gestita dai Velvet), si compone di dieci piacevoli brani indie rock/indie pop.

The Singers - The Singers 1 - fanzine

Pochi secondi di confusione e Toronto, come un fiore, si apre a delicate melodie di chitarra e basso, introducendo il frizzante correre di Poncho Cho (molto vivaci i cori alle spalle e i ritornelli accompagnati dai synth). Monsters, più ragionata e timida, si lascia presto andare a ritmo e velocità, accarezzando con il suo calore, mentre Flowers In Navona, galleggiando morbida su basso, synth e chitarre, cede spazio all’emotivo coinvolgere (con tanto di coda strumentale) di White Curse e al sound arioso della rassicurante ed estiva Promises We Made. Il piglio più che accattivante di Mrs Stapleton, infine, supportata ancora una volta da riusciti cori, lascia che a chiudere siano i cambi di velocità di Maestro, il timido scivolare di Alice (con dentro un qualcosa di già sentito) e il composto concludere della raffinata The Jester (in crescita nel finale).

Se già il primo disco dei The Singers si era rivelato interessante, con questo secondo lavoro non potrete non accorgervi di loro. I dieci brani qui proposti, infatti, sempre curati e completi in ogni dettaglio, si lasciano ascoltare e riascoltare infinite volte, coinvolgendo ed emozionando. La formazione romana centra in pieno il bersaglio, complimenti a loro.

Tracklist:
01. Toronto
02. Poncho Cho
03. Monsters
04. Flowers In Navona
05. White Curse
06. Promises We made
07. Mrs. Stapleton
08. Maestro
09. Alice
10. The Jester

Line-up:
Andrea Ricci
Federico Coderoni
Giulio Azzolini
Matteo Caminoli
Vicky Casaburi

THE SINGERS – Facebook

Avatar

Autore: Francesco Cerisola

Ho scritto per Musicboom (inutile che cerchiate il sito, non esiste più nulla, purtroppo), ho fatto alcuni mesi su Rockit e faccio parte della DreaminGorilla Records.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.