The Queen Is Dead Volume 14

The Queen Is Dead Volume 14

The Queen Is Dead Volume 14: <img class="ali...

VINCEBUS ERUPTUM - LABEL SAMPLER VOLUME 1VINCEBUS ERUPTUM – LABEL SAMPLER VOLUME 1

DEAN ALLEN FLOYD VS SHERPA PSYCHEDELIC BATTLES VOLUME SIX

Vincebus Eruptum è molto di più di un’etichetta o di un’associazione musicale, è un cuore psichidelico e visionario che batte nei vicoli del centro storico di Savona e che si espande per tutto l’etere.

Tutto nasce anni fa dall’immaginazione e dalla volontà di Davide Pansolin, un appassionato di psichedelia e hard rock, che vuole realizzare i propri desideri e si mette a produrre i gruppi che gli piacciono di più, e nel contempo pubblica Vincebus Eruptum una della più belle fanzine cartaceee della scena psych pesante.

Inoltre dal 2013 Vincebus Eruptum è anche un’associazione culturale nel centro di Savona, punto di incontro dei soci e degli appassionati.

In questo momento di incertezza se non di paura per quanto riguarda la musica e i musicisti, Vincebus Eruptum non si arrende e propone il primo sampler dell’etichetta, con il meglio delle presenti e delle future uscite dell’etichetta. 500 copie come prima stampa di ogni volume, con delle vere perle dentro, per sottolineare il grande percorso compiuto in questi anni. Ciò che colpisce maggiormente è che Davide ha saputo raccogliere in questo progetto gruppi italiani ed esteri con una qualità molto alta, con la psichedelia come base comune, e dove ognuno sviluppa ciò che gli piace di più.

Poche etichette hanno in catalogo gruppi come i Sendelica o gli italiani Anuesye, oltre a Linus Pauling Quartet, Gary Lee Cooner e Those Furious Flames solo per citare alcuni nomi di questo compact disc.

In fondo tre canzoni bonus che sono altrettante anticipazioni delle prossime uscite dell’etichetta.

La muova uscita più fresca è il nuovo episodio di Psychedelic Battles che vede dividersi a metà il vinile un gruppo straniero e un gruppo nostrano.

Per la parte straniera abbiamo in questo caso Dean Allen Floyd dalla Svezia, un trio veramente notevole che riesce a riportare ai fausti della scena psichedelica anni sessanta più visionaria e vicina al Canterbury Sound, quattro pezzi davvero notevoli che abbracciano diversi sottogeneri e lasciano l’impressione di una capacità compositiva ampia e molto piacevole.

Nei due restanti pezzi del disco troviamo gli italiani Sherpa, che sono uno dei gruppi più vicini all’illuminazione che abbiamo in Italia. Suoni soffici e profondi, altri mondi disegnati sulla seta, soluzioni sonore originali e sempre oltre.

Il viaggio di Vincebus Eruptum continua, l’eredità dei Blue Cheer non muore.

1 -Twink (4) Planet 39
2 –Those Furious Flames Visions
3 –Anuseye 3:33 333
4 –Gary Lee Conner Chester Apple
5 –Da Captain Trips Manta
6 –Sendelica Hard Coming Love
7 –The Linus Pauling Quartet Jolokottur
8 –Lee Van Cleef (6) Towelie
9 –Red Sun (12) Meteor Shower
10 –Colt38 Persona
11 –Project Grimm Future Man
12 –Dean Allen Foyd Atlas
13 –Sherpa Moon’s Biology Portrait

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis SepĂąlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis SepĂąlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrĂ  raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis SepĂąlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.