iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : The Mourning After – Lately / Quit Bazar 7″

Pronti alla bisogna per assolvere nel migliore dei modi tale irrinunciabile esigenza ecco qui per me e per noi tutti, direttamente da quel di Sheffield, i veterani e collaudatissimi Mourning After ed il loro 7" licenziato in questi giorni dalla Rogue Records.

The Mourning After - Lately / Quit Bazar 7"

The Mourning After – Lately / Quit Bazar 7″

Si fa un gran dire che i cambiamenti sono sani, salutari, necessari, imprescindibili; certo molto probabilmente è pure vero, ma volete mettere le vecchie radicate e incrollabili certezze?

Potete mettere sul piatto un disco di noise, di sperimentazione trasversale, di rumorismo cosmico, ma nulla vi farà sentire più gratificati di un bel singolo di garage punk. Perché, come dice il Santo in una delle sue rituali elucubrazioni, “datemi due pezzi di garage e vi risolleverò la giornata”.

Pronti alla bisogna per assolvere nel migliore dei modi tale irrinunciabile esigenza ecco qui per me e per noi tutti, direttamente da quel di Sheffield, i veterani e collaudatissimi Mourning After ed il loro 7″ licenziato in questi giorni dalla Rogue Records.

Si parte con Lately, un meraviglioso esercizio del miglior freakbeat in circolazione mentre, girando lato, si può ascoltare Quit Bazar, brano garagistico e ultra grintoso ricco di impennate fuzz coordinate dal sempre magico suono dell’organo farfisa. Insomma esattamente ciò di cui si ha bisogno per affrontare le tante traversie del vivere quotidiano.

Come dite: sono un passatista?

Mi consenta passatista sarà lei, e pure un po’ allocco.

The Mourning After – Lately / Quit Bazar 7″

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

The Brightest Room

The Brightest Room – Omonimo

Nel caso dei Brightest Room, dei quali ho avuto la fortuna di seguire la crescita artistica, si può, con cognizione di causa, parlare di questo nuovo lavoro come quello della completa maturità.