Small Thing – Really, It’s Not A Big Deal

Small Thing – Really, It’s Not A Big Deal

Entusiasmante cassetta di punk hc da veterani della scena genovese, da tempo non si sentiva un punk hc così dissacrante, veloce e soddisfacente.

Ascoltare questa cassetta significa immergersi nel suono punk hc americano degli ultimi anni, rielaborato in maniera molto piacevole ed intelligente, senza mai prendersi sul serio, anche se tecnicamente le doti ci sono eccome. Il disco scorre benissimo, come dovrebbe essere per un’opera di questo genere, e i sei pezzi sono persino pochi dal punto di vista dell’ascoltatore che ne vorrebbe ancora.

Come detto sopra, Really, It’s Not A Big Deal ha un feeling molto americano, ma prende il meglio di quella scena, non la plastica che spesso ci viene propinata da oltre oceano. Chi ama il punk hc sente al volo se un disco ha la capacità di suscitare qualcosa, e questo dei Small Thing di cose ne suscita molte.

Alla voce Monica è una potenza, e tutto il resto del gruppo è notevole, sono musicisti che conoscono benissimo la materia e la trattano al meglio.

Un progetto nato in sordina e non molto pubblicizzato, ma sicuramente una delle migliori uscite quest’anno. La cassetta la trovate da Flamingo Records a Genova in centro storico, un negozio di dischi e vestiti vecchio stile, tenuto con passione e competenza, che vi regalerà parecchie gioige, proprio come questa cassetta.

TRACKLIST

A Side
1. Sadomaso Girl
2. Chicken Abduction
3. Sadomaso Girl ( Acoustic Mix )

B Side
1. Disconection
2. Hippies ( Live At Tdn )
3. Aileen

https://www.facebook.com/smallthingpunkrock/

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Mudhoney, ad aprile il nuovo album. Condiviso il primo singolo

Dopo un silenzio discografico durato quattro anni (escludendo split singles e la ristampa espansa del 2021 per il trentennale di “Every good boy deserves fudge”, infatti, risale al 2019 l’ultima pubblicazione di materiale ufficiale, l’Ep “Morning in America”) tornano i Mudhoney

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.