Sideburn – Electrify

Sideburn – Electrify

Tornano gli hard rocker svizzeri Sideburn con il settimo album dal titolo Electrify.

Sono cambiati i 3/5 della band, rispettivamente bassista e le due chitarre, ma il sound non si è modificato di una virgola e la proposta rimane un hard rock grezzo in stile AC/DC.
L’album racchiude quattordici tracce dove, al sound che ha fatto la fortuna della band australiana, si aggiungono influenze southern e armonizzazioni blues che rendono l’album più americano che europeo.
Bar di frontiera sporchi, frequentati da facce poco raccomandabili, con la band di turno che suona in gabbia e dannati di ogni sorta ad infrangere l’ennesima bottiglia di birra vuota contro la rete, sono la giusta ambientazione per questo disco che nulla aggiunge e nulla toglie al genere, ma piace.
Qui non e’ la tecnica strumentale ad essere importante, ma il groove ed il tiro dei pezzi, che rimane abbastanza alto per tutto il disco.
Discorso a parte per Rolland Pierrehumbert, autore di una buona prova e non solo clone di Bon Scott, ma cantante con buona personalitĂ .
Promosso, quindi, il lavoro dei Sideburn i quali, ancora una volta, non tradiscono gli amanti dell’hard rock grezzo e groovy. Alla prossima.

Tracklist:
01. Bite The Bullet
02. Devil May Care
03. Bad Boys, Bad Girls, Rock’n’Roll
04. Black Powder
05. Frontline
06. Never Get Down
07. Mr. Clean
08. Shady Katy
09. Travellin’ Man
10. Bad Reputation
11. Destination Nowhere
12. Lazy Dazy (Live – Bonus)
13. Never Kill The Chicken (Live – Bonus)
14. Rockstar (Bonus)

Line-up
Rolland Pierrehunbert-vocals
Lionel White-drums
Lawrence lina-guitars
Mike Riffart-guitars
Nick Thornton-bass

SIDEBURN – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis SepĂąlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis SepĂąlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrĂ  raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis SepĂąlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.