She Owl – Animal Eye

She Owl – Animal Eye

Gli She Owl, formazione a due composta da Jolanda Moletta e Demian Endian, passati due anni dalla pubblicazione del loro primo album, ritornano per Broken Toys, Bekassine Records e Rockers Die Younger, con i dieci brani di Animal Eye. Il nuovo disco, pur riprendendo il sound del precedente capitolo, procede su binari leggermente diversi, provando a dare maggior spazio alla componente ritmica.

L’aprire di percussioni e batteria di Dance Of The Mothers, trascinando con il suo andamento (e abbracciando con voce, pianoforte e chitarra), introduce sia il lento procedere della morbida e lievemente malinconica Nanna sia il vivido svilupparsi della avvolgente e intensa About The Sea (ritmo, chitarre e voce sempre ben amalgamate).
Il cantato pacato di Universe, in quarta posizione, lascia che a seguire sia il cadenzato muoversi, tra i meandri del sogno, di Dreamwalk, mentre l’ipnotica sequenza di xilofono (accompagnata da un andamento più che coinvolgente) di Animal Animal, cede il passo al più cupo svilupparsi della crescente Wolf Tale e al timido accarezzare della lenta e sognante Mimla.
After Dark, infine, pensierosa e preoccupata, chiude il disco insieme alla dilatata drammaticità di Child Bride.

Con questo secondo capitolo, i She Owl confermano in pieno i giudizi positivi che già avevano ricevuto al momento dell’esordio. I dieci brani proposti, infatti, caratterizzati da una forte omogeneità e un ottimo equilibrio fra melodia, ritmo e capacità evocativa, riescono a coinvolgere e a tener alta l’attenzione per tutta la loro durata. Un disco in bilico tra folk, pop e accenni wave che vi rapirà in men che non si dica. Un lavoro assolutamente degno di nota.

Tracklist:
01. Dance Of The Mothers
02. Nanna
03. About The Sea
04. Universe
05. Dreamwalk
06. Animal Animal
07. Wolf Tale
08. Mimla
09. After Dark
10. Child Bride

Line-up:
Jolanda Moletta
Demian Endian

SHE OWL – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.