Shall Remain Nameless – Dream of a sampler life

Shall Remain Nameless – Dream of a sampler life

Arriva dal Texas il misterioso produttore e musicista di elettronica Shall Remain Nameless con il suo album “Dream of a sampler life” autoprodotto ed in uscita a fine gennaio 2023.
Comparso in rete dal 2020 Shall Remain Nameless, nomen omen, fonde nei suoi lavori registrazioni ambientali, elettronica ambient dall’ampio respiro, proponendo una via personale molto originale.

Le composizioni di Shall Remain Nameless si avvicinano molto alla radiazione di fondo della terra, e proprio la terra e la sua natura sono le protagoniste principali delle sue registrazioni, nelle quali c’è qualcosa che assomiglia ad un battito, al respiro del pianeta che si fonde con l’elemento umano computazionale, e facendo ciò riscopre la sua vera essenza.

Ci sono molti elementi tipici dei ritmi primordiali nella musica di Shall Remain Nameless, che in realtà non è proprio musica bensì registrazioni di interazioni fra la natura, il computer e l’uomo. Lo scopo dell’autore è quello di risvegliare i sensi, portare l’ascoltatore su di un piano dimensionale differente e vi riesce molto bene.

I temi all’interno delle canzoni sono molti e tutti positivi, si cerca di cogliere quanto di meglio si possa trovare nell’uomo e nella natura, e soprattutto nell’interazione fra di essi, non escludendo le zone poco illuminate della nostra esistenza e di ciò che ci circonda.

Le variabili musicali di Shall Remain Nameless sono davvero molte e tutte valide, il disco si ascolta benissimo e non è mai ovvio, ma è progressivo, c’è una continua mutazione e l’elettronica ambient regna sovrana. Melodie intricate, poesia, oscurità e luce il tutto in perfetto equilibrio e con i piedi per e nella terra, in collegamento con qualcosa molto più grande di no, per una musica molto positiva e che fa stare bene.

Shall Remain Nameless – Dream of a sampler life

Tracklist:

1. Whose Woods These Are 05:14
2. Dry
3. Fix
4. Spin
5. Kaz Made A Funny
6. Wonder
7. Whirling
8. Dark Stream

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.