iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Schwefelgelb – Das Ende Vom Kreis

Schwefelgelb - Das Ende Vom Kreis: Duo tedesco alla seconda prova, sono una delle nuove sensazioni della scena europea, consacrati anche dalla partecipazio...

Schwefelgelb – Das Ende Vom Kreis

Duo tedesco alla seconda prova, sono una delle nuove sensazioni della scena europea, consacrati anche dalla partecipazione al festival Wire di Tokyo. I Schwefelbelg sono un gruppo totale, nel senso che danno un respiro più ampio alla loro musica, esibendosi con i due ballerini sul palco, e legando il sound all’arte. Il loro suono è un compendium di tanti tipi diversi di musica elettronica, i due tedeschi devono essere grandi divoratori del suono digitale, che declinano in tante maniere.

Da tendenze vagamente tedesche come Kraftewerk o Die Krupps, poi si vira verso un qualcosa di più europeo, come a scena francese. Su tutto aleggia sempre lo spettro dell’ebm, che può essere una cosa piacevole o un’estrema menata, in questo caso i Schwefelbelg la mischiano sapientemente ad altre cose. Con tante canzoni vi verrà un gran desiderio di muovervi e ballare, perchè questo disco è un disco estremamente ballabile e godibile. Certamente non è una paraculata per vendere, perchè chi è bravo veramente fù quello che vuole e in più vende anche. Tanti accuseranno di ripetitività il duo teutonico, ma anche questa, in piccole dosi, fa parte della musica elettronica, sennò come fanno le droghe a salire?

waww.schwefelgelb.de
waww.tapeterecords.de

Schwefelgelb - Das Ende Vom Kreis

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Houstones – A + C

Nuovo disco per il gruppo italo svizzero degli Houstones, dal titolo “A + C”, in uscita per Soppressa Records, Collettivo Dotto e Entes Anomicos.

Sumac – The healer

Sumac: una delle più particolari e meravigliose esperienze sonore che possiate compiere in questi tempi aridi.