Ru Fus – In Fabula

Stoner, stoner ed ancora stoner nel nuovo album di Ru Fus, In Fabula. Un instancabile rocker.

Ru Fus – In Fabula

Ru Fus presenta il suo terzo album, In Fabula, con quel suo solito stoner rock che sembra non abbia mai perso la voglia d’esistere, evolversi e migliorarsi.

La prima traccia dà già la sensazione che anche in quest’album non ci siano stati evidenti cambiamenti dal genere matrice, ovvero lo stoner. Sembra quasi d’ascoltare i Queens of the Stone Age italiani, mischiati a qualcosa come i Velvet Revolver ed insomma, tanta roba. Chitarre taglienti, quasi fuori dal tempo in cui viviamo, in cui i toni sono molto spenti e quasi rallentati per piacere sempre di più ad un pubblico poco attento e poco curioso. In ogni caso, in In Fabula si nota un certo salto di qualità nella pulizia dei suoni ed in generale nella composizione e scrittura di Ru Fus. Un album prettamente stoner per gli appassionati che non si sono dimenticati quanto sia bello ancora suonarsela, senza tastierine, synth ed altro. Una traccia alla quale bisogna stare molto attenti risulta essere senza ombra di dubbio Cold or Colder.

TRACKLIST
1) around my brain
2) enigma
3) chemical shower
4) remeber grace
5) oblivion
6) evolve
7) mr. bickle
8) cold or colder
9) black est rain
10) pacciani
11) help me
12) stoneroids

LINE-UP
Emiliano “Ru Fus” Valente – Guitars, Bass
Giacomo Bracaloni – Vocals, Cello
Raffaello Mallegni – Drums

RU FUS – Facebook

https://www.youtube.com/shared?ci=7YH8dfjAUxk

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

ZAKO – I

Durante una trasferta in Toscana per motivi familiari, per chi vi scrive si è presentata una splendida opportunitĂ : quella di vedere in azione, per la prima volta dal vivo, i leggendari Fuzztones in concerto a un’oretta d’auto di distanza da dove (temporaneamente) alloggiava. Colto l’attimo,

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano