Un disco che va ascoltato con la giusta predisposizione d'animo, pena il rischio di rifiutarlo non appena i suoni si intristiscono e la voce di Déhà esprime senza alcuna mediazione le sensazioni di uno spirito lacerato da un dolore che non può essere in alcun modo lenito né sopportato....

I berlinesi Shrike propongono una mezz'ora di black neppure troppo convenzionale e costellato qua e là di qualche buona intuizione, ma la sensazione che resta alla fine dell'ascolto è quella di un progetto compositivo un po' sconclusionato....