randy’s ripcord-love

E’ la grafica davvero allettante il primo particolare che spicca di questo cd dei Randy’s Ripcord,terzetto per 2/3 femminile che ci offre 12 brani di punk-rock molto melodico tanto da sfociare spesso in un suono catchy tipico dell’indie-rock colleggiale americano. Ma torniamo alla grafica,uno splendido rosa su nero che riporta alla mente le New York Dolls glorie del glam e che ben predispone chi si approccia a loro per la prima volta. Ulteriore particolare incoraggiante (almeno per quanto concerne il pubblico maschile) la particolare avvenenza di Linda ed Ines,che non sono dotate soltanto di ottima presenza,ma che dimostrano di essere dotate di due ottime voci,messe a disposizione del gruppo in numerosi e fascinosi intrecci. Fra i pezzi presenti in “love” segnalerei “I want you to burn”,”Non politic”,”Dismissed and dazed” nei quali sembra di rivivere le emozioni che ci fecero provare le Donnas per sbornia kissiana;”Kids…” tipicamente pop tanto da rimembrare gli Smudge;”Do you like it there”(il pezzo più bello del lotto) e “You do it Worse” nei quali affiorano echi delle Throwing Muses o delle Belly. Ai Randy’s Ripcord si può certamente eccepire una certa uniformità fra le canzoni tanto da far scemare l’attenzione dall’ascolto dopo un certo numero di pezzi,ma certamente non è intenzione della band produrre uncapolavoro epocale,ma “soltanto” un prodotto piacevole e ben confezionato. Se pensate che ciò che fa per voi sia un album che vi permetta di trascorrere un abbondante 1/2 oretta di puro e sano intrattenimento qui troverete quello che fa per voi.

Avatar

Autore: Il Santo

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.