Putrevore – Tentacles Of Horror

Putrevore – Tentacles Of Horror

Rogga Johansson e Dave Rotten, due dei maggiori talenti del metal estremo europeo, il primo svedese e il secondo spagnolo, tutti e due alle prese con mille progetti (Down Among the Dead Men, Johansson & Speckmann, Paganizer, Revolting, The Grotesquery il musicista nordico e Avulsed, Christ Denied, FamishGod, Holycide, Rotten, Yskelgroth, Bell’s Fright, Unwom quello iberico) tornano insieme per il terzo capitolo della putrida saga dei Putrevore, progetto nato dalle menti dei due musicisti una decina di anni fa e che vede Tentacles Of Horror seguire i passi nel baratro del più malsano death metal old school, dei due primi lavori, Morphed from Deadbreath del 2008 e Macabre Kingdom di tre anni fa.

Da due musicisti di tale spessore non poù che uscirne un lavoro ottimo, specialmente dal punto di vista dell’impatto e dell’attitudine, sempre in perenne difesa e diffusione dello spirito underground dell’old school death metal.
Oscuro, maligno e distorto Tentacles Of Horror offre più di mezzora di caduta libera nell’abisso più nero e maligno, dove vivono mostri terrificanti, armati di infernali tentacoli che imprigionano l’ascoltatore in una stretta micidiale, fatta di accelerazioni e rallentamenti al limite del doom, trascinati in caverne, dove l’orco che vive nella gola di Rotten ci paralizza con un growl profondo e brutale.
Raccapricianti scenari di morte si materializzano tra i solchi di brani asfissianti e potentissimi, alienati da chitarre sempre al limite, in vortici di malata distorsione, un’ oscurità perenne che avvolge tutto nei momenti di lento discendere nel buco più putrido e rivoltante del pianeta.
These Caverns Breed Filth, le due parti di Gable Window Portal, la monumentale The Rotten Crawls On e la conclusiva e devastante A Maw Surrounded by Tentacles portano con se germi maligni di Incantation, Grave e Bolt Thrower per un tuffo nel putrido mondo del metal estremo a dei primissimi anni novanta.
Un altro ottimo lavoro a firma Rogga/Rotten, un altro tassello inchiodato al muro del metal estremo dai due musicisti, alfieri e difensori del più puro spirito old school, per i fans un must.

TRACKLIST
1. These Caverns Breed Filth
2. Unspeakable Madness Beckons
3. Gable Window Portal Pt. I
4. Gable Window Portal Pt. II
5. Through the Vortex to Aeons Past
6. The Rotten Crawls On
7. Hyperborean Dreams
8. A Maw Surrounded by Tentacles

LINE-UP
Dave Rotten Vocals
Rogga Johansson Guitars, Bass

PUTREVORE – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.