Pure Song – Pure Song

Pure Song - Pure Song: Omonimo (Autoproduzione) Dietro lo pseudonimo Pure Sons si cela un uomo di nome Mariano Festa,certamente un cuore puro,p...

Pure Song – Pure Song

Omonimo (Autoproduzione) Dietro lo pseudonimo Pure Sons si cela un uomo di nome Mariano Festa,certamente un cuore puro,probabilmente un’anima tormentata;un personaggio che sembra uscire direttamente dalle pagine di un (bel) romanzo di quelli di cui,anche se non l’hai mai visto,riesci a decifrafe i tratti.
Si presenta solo,accompagnato dalla sua fida chitarra acustica e dimostra come per creare emozioni e toccare le corde più recondite di una persona non occorra nulla più di questo.

I suoi arpeggi sono graffi che straziano il cuore ma che allo stesso tempo danno un’idea di purificazione,la sua malinconia ferisce quanto colpisce la sua intensità.
Questo suo esordio è composto di soli sei pezzi,brevi bozzetti sorretti da un bel cantato e da testi semplici ma profondi,il fatto che siano ben scanditi ne facilita la comprensibilità.
Si comincia in bellezza con “Orphan” e si chiude con altrettanto splendore con “I know a girl”,nel mezzo gli altri pezzi risultano,seppur leggermente inferiori,di ottima fattura.
Se questo è il disco dell’esordio non saprei cosa aspettarmi dalla sua maturità artistica,se volete ascoltare qualcosa di veramente profondo affidate a lui tutti voi stessi.

waww.myspace.com/puresongsss

Pure Song - Pure Song - In Your Eyes Ezine

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”

Alexander Gonzalez Delgado

Gonzalez Delgado (o più semplicemente Sasha), nonostante l’avversione di Zuckerberg per il corpo nudo e i capezzoli femminili in primis.

The Rellies - Monkey / Helicopter 7"

The Rellies – Monkey / Helicopter 7″

The Rellies : adoro questo gruppo di fanciulli, suonano semplice e sghembo come piace a me e, a quanto pare, non sono l’unico giacché questo singolo viene licenziato da un’etichetta stravirtuosa come la Damaged Gods.