iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Piero Umiliani – O.S.T. Orgasmo 

Piero Umiliani - O.S.T. Orgasmo questa pellicola è considerata uno dei vertici assoluti di quello che, con molta spocchia e approssimazione, è definito il cinema di genere italiano.

Piero Umiliani - O.S.T. Orgasmo 

Piero Umiliani – O.S.T. Orgasmo 

Orgasmo, o meglio Paranoia come avrebbe voluto intitolarlo il suo autore, è un film di assoluto culto uscito nel 1968 e diretto dal maestro Umberto Lenzi.
Questa pellicola, adorata dai numerosissimi estimatori del regista originario di Massa Marittima, ai quali mi pregio di appartenere, è considerata uno dei vertici assoluti di quello che, con molta spocchia e approssimazione, è definito il cinema di genere italiano.
Quelle pellicole, così suggestive, erano sempre suffragate da colonne sonore che rendevano il girato ancor più forte;  cogliendo e sottolineando gli attimi salienti del film, dandogli ancor maggiore spessore e risalto. Fra questi veri e propri geni si può e si deve inserire il compositore e polistrumentista fiorentino Piero Umiliani che, per l’appunto, si occupò di creare le musiche che accompagnano e contrappuntano questo film.
A distanza di quattro anni dalla prima pubblicazione la Four Flies Records – vera eccellenza nelle ristampe di questo tipo di colonne sonore – reimmette sul mercato questo disco con una nuova e bellissima veste grafica. La scaletta si compone di sedici tracce ed è aperta da Fate Had Planned It So cantata dalla splendida voce della scozzese Lydia MacDonald.
A seguire vi sono strabilianti strumentali quali M18 (shake), M27 (psychedelic trap feat Alessandro Alessandroni!!!), M46 (hammond walzer), Seq.5 (rhythmical suspence), Seq.6 (psychedelic suspence), M19 (shake) e Seq.7 (pop jazz) frutto della creatività innata e fervidissima di Umiliani.
Inutile dire che, per chi ama questo tipo di suoni senza tempo, si tratti di un acquisto pressoché imprescindibile.

Piero Umiliani – O.S.T. Orgasmo

Tracklist

1. Fate Had Planned It So (film version) [feat. Lydia MacDonald] 02:03
2. Orgasmo M5 (jet-set) [feat. Giulia De Mutiis] 01:58
3. Orgasmo Seq. 1 (easy-living) 01:56
4. Orgasmo M18 (shake) 02:12
5. Orgasmo Seq. 2 (jazz pour l’action) 02:33
6. Orgasmo M27 (psychedelic trap) [feat. Alessandro Alessandroni & Giulia De Mutiis] 01:58
7. Orgasmo M2 (bossa) 01:44
8. Orgasmo Seq. 3 (main theme) 02:14
9. Orgasmo M46 (hammond valzer) [feat. Lydia MacDonald] 00:48
10. Orgasmo Seq. 4 (samba-jazz) 02:12
11. Orgasmo Seq. 5 (rhythmical suspense) 02:57
12. Orgasmo Seq. 6 (psychedelic suspense) [feat. Giulia De Mutiis] 04:48
13. Orgasmo M5 bis (bossa) 01:18
14. Orgasmo M19 (shake) 02:46
15. Orgasmo Seq. 7 (pop-jazz) 02:23
16. Orgasmo M22 (bossa) 01:20

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Dracula Drivers - Reborn

Dracula Drivers – Reborn

Dracula Drivers, che esista un saldo connubio tra il rock’n’roll che amiamo e le pellicole horror – soprattutto quelle d’antan – è cosa assolutamente assodata.

No Spoiler Ghosting

No Spoiler Ghosting

No Spoiler Ghosting: il punk sta bene, e pure noi godiamo di discreta salute. Come avrebbero detto i latini: ad maiora.

The Prisoners - Morning Star

The Prisoners – Morning Star

In un mondo migliore i Prisoners sarebbero stati delle star, in questo invece non è andata così e forse non era neppure nei loro piani e nelle loro intenzioni;