Nu Guinea – Nuova Napoli


Recensione

Napoli è sempre riuscita nei momenti di grande difficoltà culturale a ricercare dentro se stessa il bandolo di una storia o di racconti che affondano le loro radici nella vita di tutti i giorni.

Una ventata di freschezza, che ti becchi in pieno viso all’alba, appena sceso dalla tua automobile come spesso accade in una giornata di settembre, dopo una nottata metropolitana che va da Scampia al Rione Alto, passando per il Vomero e scendendo giù fino al mare. Ti investe davanti a Coroglio, dopo essere stati illuminati dai fari gialli di Fuorigrotta, questo è l’ascolto dei Nu Guinea.

Napoli è sempre riuscita nei momenti di grande difficoltà culturale a ricercare dentro se stessa il bandolo di una storia o di racconti che affondano le loro radici nella vita di tutti i giorni.

Questo processo cognitivo e di auto ricerca lo ha fatto attraverso gli strumenti propri del racconto popolare: i grandi romanzieri o letterati dal ‘600 fino all’800, oppure i poeti, i drammaturghi ed i parolieri della canzone classica napoletana fino al ‘900: Bovio, Di Giacomo, Russo, Viviani.

Gli scrittori antichi e moderni da Eduardo a Scarpetta, dalla Serao a Malaparte, dalla Morante fino a De Luca e Starnone e Montesano dalla Cilento, a Massimiliano Virgilio fino a Lorenzo Marone.

Nella musica il movimento culturale disimpegnato o impegnato degli anni ‘70 del passato secolo: Peppino Gagliardi, Massimo Ranieri, Peppino di Capri, Mario Merola, Nunzio Gallo, Alan Sorrenti, Nino D’Angelo, De Simone, NCCP, Eugenio Bennato e suo fratello Eduardo, Musica Nova, Napoli Centrale, Pino Daniele, Enzo Avitabile, Teresa De Sio, AlmaMegretta, 99 Posse, Daniele Sepe, Joe Barbieri, Liberato, giù e giù senza soluzione di continuità, sino all’ultimo dei neomelodici, come se uno scendesse distrattamente su uno scooter, le strade dalla collina o dalla periferia, fino al mare.

  1. Nuova Napoli 03:38
  2. Je Vulesse 04:48
  3. Ddoje Facce 04:21
  4. Disco Sole 04:23
  5. Stan’ Fore 04:09
  6. ‘A Voce ‘E Napule 03:30

released April 16, 2018

Written*, arranged and produced by Nu Guinea (Lucio Aquilina – Massimo Di Lena)
Credits:
Massimo Di Lena – Drum Programming
Lucio Aquilina – Keyboards – Piano
Andrea De Fazio – Drums
Adam Pawel – Percussion
Roberto Badoglio – Electric Bass (A1, B1, B2, B3)
Fabiana Martone – Lead Vocals (A2, A3, B3, B4)
Pietro Santangelo – Sax (A1, A3, B2, B3)
Marcello Giannini – Electric Guitar (A3, B1, B4)
Artwork: Guglielmo Corduas
Electronic Instruments used:  Linn 9000 drum machine  Kawai Ep 308 electroacoustic piano Fender Rhodes Mk I  Roland Jupiter 6  Korg M3
* Lyrics of “Je Vulesse” extract of the poem “Je vulesse truvà pace” from the poet Eduardo De Filippo
* Parev’ Ajere is a cover of the track “Mr.Business” from the french band “Edition Speciale”
Recorded and conceived at the NG TOWER STUDIOS in Berlin

11 Condivisioni

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.