now again – objects in mirror are closer than they appear

Pubblicato il

Scritto da

Volontà,amore per la musica,unione:ecco le molle che il gruppo indica come quelle determinanti a far si che questo ep vedesse la luce e, per quanto mi riguarda, ciò potrebbe già essere sufficente a renderli meritevoli della mia attenzione e della mia stima.

Se a tali incoraggianti premesse si aggiunge poi un bel suono potente e melodico che mi ha personalmente ricordato i primi album dei Good Riddance,si può tranquillamente parlare di una raccolta di pezzi altamente consigliabile.
Fra la canzoni,tutte di buon livello,spicca “A paladin” ottimo mix di spigolosità e melodia.
Considerando che questo è il primo “parto” della band,lo avevo preceduto soltanto un demo,ci si può aspettare,in un futuro più che prossimo,un album di lunga durata e di maggior qualità rispetto a questo,pur meritevole esordio.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.