Mystical Fullmoon – Chthonian Theogony

Bellissima opera estrema da parte dei Mystical Fullmon che inglobano nel loro sound elementi sinfonici, ambient ed elettronici con assoluta maestria.

Mystical Fullmoon – Chthonian Theogony

Tornano con un nuovo full-length i black metallers Mystical Fullmoon, veterani della scena estrema nazionale, anche se questo è solo il secondo in vent’anni di attività dopo l’esordio su lunga distanza del 2009 “Scoring A Liminal Phase – Ten Strategies For Postmodern Mysticism”.

Partiti come black metal band dal sound ordinario, ritroviamo un combo che su tale base, incorpora oggi elementi sinfonici, elettronici ed ambient, realizzando un lavoro ambizioso, originale, e offrendo una lettura personale e convincente al metal estremo.
Di non facile ascolto, il lavoro della band va assaporato più volte per far proprie tutte le sfumature di un’opera che rasenta il capolavoro, affascinante ed emozionante ad ogni passaggio, composta da un songwriting adulto, colmo di sorprese, maestoso come non sentivo da parecchio.
Brani mediamente lunghi nei quali ambient, maestose parti sinfoniche e violentissime sfuriate black si alternano e riescono a tenere l’ascoltatore perennemente concentrato sull’evoluzione di composizioni stratosferiche, che si arricchiscono anche di digressioni prog, andando a raggiungere picchi qualitativi altissimi.
Reward For The Blind, A Red And Black Sacrament, After The Coil e la grandiosa cover di Dream Brother di Jeff Buckley, posta in chiusura, sono gemme estreme, a cui gli amanti del black d’avanguardia non possono rinunciare perché suonati da un gruppo che sprizza personalità e talento da tutti i pori.
Chthonian Theogony risulta così un lavoro riuscito in pieno, a conferma delle potenzialità di una band mastodontica, che troverà sicuramente estimatori tra gli amanti di Arcturus, Limbonic Art e primi Covenant, pur avendo comunque una sua precisa identità, e a suggello dello stato di grazia del metal estremo nazionale da un paio d’anni a questa parte.

Tracklist:
1. Tachyon Oracle
2. An Outermost Resonance
3. Reward for the Blind
4. Stone of Splendor
5. A Red and Black Sacrament
6. The Reader and the Naked Scientist
7. After the Coil
8. Mechanics of Atonement
9. Aghori
10. Dream Brother

Line-up:
Gnosis (aka Asaradel) – Bass, Vocals
Heru – Guitars
Arcanus Incubus – Keyboards

MYSTICAL FULLMOON – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”

Alexander Gonzalez Delgado

Gonzalez Delgado (o più semplicemente Sasha), nonostante l’avversione di Zuckerberg per il corpo nudo e i capezzoli femminili in primis.

The Rellies - Monkey / Helicopter 7"

The Rellies – Monkey / Helicopter 7″

The Rellies : adoro questo gruppo di fanciulli, suonano semplice e sghembo come piace a me e, a quanto pare, non sono l’unico giacché questo singolo viene licenziato da un’etichetta stravirtuosa come la Damaged Gods.