Mistic Zippa – Una Volta Si Usava Il Veleno

Mistic Zippa – Una Volta Si Usava Il Veleno

"Una volta si usava il veleno" è la terza prova dei Mistic Zippa dopo la loro reunion.

Non dovrei essere io a recensire questo album, la mia deontologia di recensore vacilla pericolosamente quando mi trovo a parlare dei Mistic Zippa.

Vacilla perché due membri della band,il cantante Fulvio ed il chitarrista Michele, sono persone a me molto affini e la grande considerazione che ho di loro certo non mi aiuta ad essere obiettivo riguardo al gruppo nel quale suonano.
Avendo messo, come si suol dire, le mani avanti vi parlerò comunque di questo Una volta si usava il veleno, terza prova della band dopo la loro reunion.
I pezzi che più mi sono piaciuti sono quelli formano il terzetto iniziale: Italiani … diversamente intelligenti, con il suo incedere alla Subsonica, lo ska balneare alla Persiana Jones di Desideri e la patchanka alla Mau Mau di Lotta.
Altri due pezzi hanno poi attirato la mia attenzione: L’umore, con le sue progressive e punkizzate accelerazioni, e la conclusiva Brivido calvo che comincia con un groove da polizziottesco anni ’70 per poi evolversi in un funky molto danzereccio.
Ciò che manca a questo album è un po’ di sana sporcizia; Michele, che come me è un fan dei Cramps, mi capirà: il tutto infatti suona un po’ troppo levigato, con a tratti il rischio di apparire piatto.
Dal momento che su questa webzine vi è l’uso di dare un voto ad ogni album recensito farò la media fra l’empatia che provo nei loro confronti, la loro bravura tecnica ed il mio gusto personale e ed il voto è quello che trovate qui a fianco.
Un’ultima annotazione per chiudere queste mie righe; quando ero ragazzino, per chi bazzicava la scena era un obbligo, a prescindere dai gusti, supportare le realtà locale comprando i loro cd e assistendo ai loro concerti: fate che questa tradizione non vada perduta.

1. Italiani …diversamente intelligenti
2. Desideri
3. Lotta
4. Scontumati nel cervello
5. Un’Amore
6. Dio
7. L’umore
8. Non credo
9. Morto
10. Brivido calvo

Fulvio Zacco – Voce
Michele Redemagni – Chitarra & Cori
Luca Vicenzi – Basso
Marco Falanga – Tastiere
Marco Babboni – Batteria

MISTIC ZIPPA – Facebook

https://www.youtube.com/user/MultiMichele69

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.