melt banana milano 18 settembre

Pubblicato il

Scritto da

Gli agitatori della scena Jap Noise tornano in Italia per un’unica data in Lombardia.
Aprono la serata Bologna Violenta, progetto solista di Nicola Manzan.
Una serata sospesa tra suoni schizofrenici a base di hardcore e fumetti manga, temi polizieschi, horror anni ‘80 e b-movie.

18 SETTEMBRE 2010
MELT BANANA
+ BOLOGNA VIOLENTA
@LEONCAVALLO
Spazio Pubblico Autogestito
Via Watteau, 7 Milano
INGRESSO A SOTTOSCRIZIONE

http://www.leoncavallo.org
www.myspace.com/leoncavallospa

Info alla Stampa
Nora Bentivoglio Fleisch Ufficio Stampa
349 4328563
[email protected] – www.fleisch-agency.com

MELT-BANANA
Tornano in Itallia gli agitatori principali della scena Jap Noise con il loro inconfondibile suono schizofrenico a base di hardcore e fumetti manga.
Pur essendo una delle realtà più originali della scena musicale giapponese i Melt Banana sono forse meno noti in patria che in Uk e Usa dove invece sono stati capaci di ritagliarsi una fetta sempre più ampia di un pubblico trasversale che va dal punk all’avanguardia passando per il noise e l’hardcore.
Di recente, sotto il nome di Melt Banana Lite, alter ego electro della band, il trio ha pubblicato l’lp Melt Banana Lite Live: Ver. 0.0 .
L’ultimo album in studio invece è del 2008 e si intitola Bambi’s Dilemma. Si tratta dell’ottavo lp e include 18 pezzi al vetriolo che confermano il talento unico, l’intensità e la lucida follia dei Melt Banana. Un album totalmente istintivo e difficile da definire, che unisce brani relativamente tranquilli a pezzi estremi e violentissimi in cui per la prima volta il quartetto si serve del theremin. Un lavoro quindi che segna un’evoluzione continua e costante ma che non tradisce gli amanti dell’inconfondibile voce della cantante Yasuko e dell’assurda velocità e lucida schizofrenia dello stile chitarristico carico di effetti di Agata. Come il quartetto ha più volte dichiarato, alla base di ogni loro scelta musicale c’è il rifiuto assoluto di rinchiudersi in uno stile e in un genere predefiniti e al contrario un’inarrestabile desiderio di seguire l’istinto e il piacere momentaneo.
La voce di Yasuko O. e la chitarra di Agata hanno incontrato il basso di Rika nel 1992 e due anni dopo hanno pubblicato il primo album, seguito negli anni successivi da numerosissime produzioni fra EP e CD.

——————————————–

BOLOGNA VIOLENTA
Nicola Manzan nasce a Treviso nel 1976 e si diploma in violino nel 1997.
Collabora da anni con molti gruppi e solisti italiani sia dal vivo che in studio.
Nel 2005 decide di fare una raccolta di pezzi ispirati alla città di Bologna e ai film poliziotteschi degli anni ‘70, dando vita al progetto solista BOLOGNA VIOLENTA. Il risultato è un cdr autoprodotto composto da 26 tracce da 26 secondi di electro-grindcore strumentale, uscito nel 2006 e distribuito in tutto il mondo tramite il circuito DIY.
Nel 2010 esce per l’etichetta Bar La Muerte il secondo album intitolato “IL NUOVISSIMO MONDO – Dramma in XXIII atti sulla sorte del mondo e sul declino del genere umano”, che vuole essere un omaggio ai film-documentario degli anni ‘60 e a tutte le loro derivazioni. Come succedeva in quei film, l’ascoltatore viene accompagnato in un ipotetico viaggio tra culture diverse e tematiche più o meno scabrose, talvolta sottolineate da commenti e dialoghi che conservano la cinica ironia tipica di questo modo di fare cinema. L’olocausto sonoro che contraddistingue i lavori di BOLOGNA VIOLENTA si placa soltanto nell’interpretazione di “Blue Song” (colonna sonora di “Milano Trema” dei fratelli De Angelis) in cui l’orchestra d’archi crea suggestioni romantiche che accarezzano l’orecchio dell’ascoltatore, un breve riposo durante il drammatico viaggio che lo porterà a scoprire che la razza umana è forse destinata a soccombere.
Dalla festa collettiva alla morte, il passo è breve.
Il concerto si sviluppa tra i temi cari ai poliziotteschi, agli horror anni ‘80 e ai mondo-movie.
Come violinista, polistrumentista, compositore e arrangiatore ha collaborato con:
:absent. – 33 ore – 4fioriperzoe – artemoltobuffa – baustelle – paolo benvegnu’ – brychan – captain mantell – daphne chamber orchestra – giovanni ferrario – full effect – alessandro grazian – il teatro degli orrori – joujoux d’antan – kobenhavn store – le-li – ligabue – macno – magpie – mama.in.inca – mix2inside – moltheni – nonvogliocheclara – offlagadiscopax – orchestra accademia veneta – piccola bottega baltazar – ramsazizz – ronin – si:pja – simona gretchen – valentina dorme – vasectomia – velvet score – yuppie flu

Info alla Stampa
Nora Bentivoglio Fleisch Ufficio Stampa
349 4328563
[email protected] – www.fleisch-agency.com

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.