iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Meghistos – The reasons – Buil2Kill Records

La sensibilità musicale di Meghistos è profonda e scandaglia alcuni posti dove è meglio che non vada chi ama la luce e la bontà, invece chi apprezza il male e il death metal non ha altro da fare che bussare al portone della copertina.

Meghistos – The reasons – Buil2Kill Records

Purissimo death metal in stile anni novanta per il progetto solista milanese Meghistos , con il loro secondo disco “The reasons” in uscita per Buil2Kill Records. I Meghistos sono una garanzia con il loro suono graniticamente marcio, i giri di chitarra veloci e che richiamano a quel death metal anni novanta e primi duemila che ha dei veri e propri seguaci per i quali questi dischi sono essenza vitale, come il sangue per i vampiri.

Qui di male e di tenebre ce ne sono per tutti, con questo lavoro ci si addentra dentro le viscere del male all’interno di portali interdimensionali dove le nostre regole fisiche non esistono, dove ci sono tormento e dolore, e tutto ciò è bellissimo.

Il suono del gruppo lombardo, con il quale collabora Andy Panigada dei Bulldozer, è un suono come ce ne sono pochi in giro, diretto, tecnico, potente e con fortissime radici death.

Il death metal è un genere che ti dà emozioni difficilmente comprensibili, come quando si ascolta un pezzo come “Marriage for evil” che fin dal primo riff ti risuona dentro per poi esplodere. Questo lavoro dimostra grande cura e grande amore per questo suono, propendendole molto bene e con molti passaggi notevoli. Dentro a “ he reasons” troverete appunto le ragioni di un modo diverso di vivere e di intendere la musica e quello che si sta attorno, specialmente le cose più sottili.

La sensibilità musicale di Meghistos è profonda e scandaglia alcuni posti dove è meglio che non vada chi ama la luce e la bontà, invece chi apprezza il male e il death metal non ha altro da fare che bussare al portone della copertina.

Meghistos – The reasons

1. Ares
2. The Reasons
3. Faust
4. Meat Grinder
5. Black Blues of Death
6. Marriage for Evil
7. Bless my Hands
8. Anghello
9. Yellow

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Blocco Nero – Cronache

A distanza di dieci anni dall’ultima apparizione discografica torna il Blocco Nero, una delle più interessanti avventure musicali degli ultimi anni. Il Blocco Nero tornano con “ Cronache” un disco che racchiude 8 canzoni che sono otto date importanti per la storia italiana e non

Morta Skuld – Creation undone

Morta Skuld: un disco che pareggia e forse supera le uscite migliori della loro gloriosa carriera, death metal senza compromessi alla carica sempre.