iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Maybe Happy – Out Of Four

Non scappate, fermatevi un attimo e concedetevi un momento tutto vostro di melanconia e retrogusti dolcemente amari, là fuori è molto peggio.

Maybe Happy – Out Of Four

Indie pop di gran classe per questo gruppo di Finale Emilia. Drum machine, batteria normale, chitarre vellutate, voce caldissima e rassicurante, dentro questo loro nuovo ep ci si sta proprio bene, come quando ci si riscalda dopo il grande freddo.

Tutto funziona alla perfezione in questo disco, frutto del lavoro di un gruppo che è a mio modesto avviso troppo sottovalutato, ascoltate questo disco per capire cosa intendo. Out of Four è davvero un ottimo disco, ripieno di cose buone, dolcemente malinconiche e suonato con gran talento, soprattutto con gran gusto compositivo.

Non ci sono mai sbavature, non tanto tecniche quanto di scorrimento e di degustazione dei brani, perché viaggia benissimo, lineare e sicuro mentre fuori c’è il delirio. A volte c’è davvero bisogno di dolcezza e questo disco è il posto ideale, ulteriore tappa di un gran bel viaggio cominciato nel 2010 e che ha ancora molto da offrirci. Non scappate, fermatevi un attimo e concedetevi un momento tutto vostro di melanconia e retrogusti dolcemente amari, là fuori è molto peggio.

TRACKLIST
01. Grey’s Not A Colour
02. Ice
03. Straight Too Far
04. Ten Times Story

LINE-UP
Marco Mattioli: chitarra, voce
Mirco Chiavelli: basso, voce
Cristian Brandani: batteria, voce
Antonio Lui: elettronica, piano, synth

URL Facebook
https://www.facebook.com/maybehappy41034/

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Merak - Sopho(s)more

Merak – Sopho(s)more

Esplora il secondo EP di Merak – Sopho(s)more e lasciati travolgere dalla loro musica new wave e psych grunge. Corrosiva e avvincente!

Blocco Nero – Cronache

A distanza di dieci anni dall’ultima apparizione discografica torna il Blocco Nero, una delle più interessanti avventure musicali degli ultimi anni. Il Blocco Nero tornano con “ Cronache” un disco che racchiude 8 canzoni che sono otto date importanti per la storia italiana e non

Morta Skuld – Creation undone

Morta Skuld: un disco che pareggia e forse supera le uscite migliori della loro gloriosa carriera, death metal senza compromessi alla carica sempre.