Marydolls – La Calma

E’ con La Calma che ritornano i bresciani Marydolls (Paolo Morandi, Michele Bertoli, Lorenzo Toninelli), formazione a tre che debuttò ormai cinque anni fa con il promettente “Liquirizia-Brain”. Questo secondo lavoro, ripartendo da dove si era fermato il precedente, sfreccia inarrestabile su territori alternative rock/indie rock/grunge.

Marydolls – La Calma 1 - fanzine

Ad aprire è l’energia fulminante (mista a rabbia sottopelle) di Non Mi Passa che, con le sue chitarre, i ritornelli accattivanti e la tromba, si inchioda in testa, prima di lasciar spazio all’altrettanto riuscita Mi Faccio A Fette (leggermente più composta nel suo esplodere) e al sound più caldo, sudato e viscerale di Fatto In Casa (unica pecca: una band che punta molto sull’essere “ribelli” non può auto-bipparsi la parola “figa”). A Piedi Nudi, sempre carica di elettricità, propone ritornelli dal respiro più ampio, mentre Animale, ruvida e dura (stile “Requiem” dei Verdena), cede spazio all’angusto sound acustico di Docce e al morbido crescere dell’affascinante Un Altro Me. A Testa In Giù, contrapponendo morbide strofe a duri ritornelli, introduce il violoncello di Luna (su cui chitarre e batteria non esitano a fare tempesta), il veloce e compatto ringhiare di Tangenziale e le atmosfere più dilatate della conclusiva La Calma (al violino Nicola Manzan).

Il trio lombardo ritorna con un disco molto curato sotto ogni punto di vista: testi, melodie, arrangiamenti, produzione. Un album alternative rock/grunge corposo e compatto. Forse la personalità complessiva della band non è ancora perfettamente definita, ma di sicuro ci si sta muovendo sulla strada giusta.

Tracklist:
01. Non Mi Passa
02. Mi Faccio A Fette
03. Fatto In Casa
04. A Piedi Nudi
05. Animale
06. Docce
07. Un Altro Me
08. A Testa In Giù
09. Luna
10. Tangenziale
11. La Calma

Line-up:
Paolo Morandi
Michele Bertoli
Lorenzo Toninelli

MARYDOLLS – pagina Facebook

Avatar

Autore: Francesco Cerisola

Ho scritto per Musicboom (inutile che cerchiate il sito, non esiste più nulla, purtroppo), ho fatto alcuni mesi su Rockit e faccio parte della DreaminGorilla Records.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.