Low – Fi Ep

Low - Fi Ep: (Octopus records) Attivi dal 2003 i napoletani Low-fi sono un concentrato di quanto di meglio abbia saputo proporre il r...

Low – Fi Ep

(Octopus records) Attivi dal 2003 i napoletani Low-fi sono un concentrato di quanto di meglio abbia saputo proporre il rock “alternativo” negli ultimi dieci anni.
La dimostrazione tangibile sta in questi cinque pezzi che dimostrano,in tutto il loro splendore,la grande compatezza e tecnica strumentale e compositiva di questo quartetto le cui prospettive di crescita,ancora ampie,permetteranno loro un radioso futuro.

Fra le loro influenze citano il gotha dell’indie sound quale dEUS,Sonic youth, Motorpsycho e Soulvax ma io allargherei lo spetrro dei loro numi tutelari a gruppi attuali quali gli Editors,dimostrazione ne sia il giro di basso e l’incedere tipicamente new-wave di “The white lane”,il mio pezzo preferito.
Quasi superfluo,visti gli elogi elargiti fin qui,aggiungere che la band è pronta e matura per cimentarsi sulla lunga distanza.
Se in Italia le prospettive di un gruppo non fossero a dir poco limitate,sarei pronto a scommettere sui Low-fi per un approdo ricco di soddisfazioni a mercati esteri ben piĂą prestigiosi di quelli angusti di casa nostra.

Info e contatti:
waww.lowfi.it

Low - Fi Ep - In Your Eyes Ezine

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

ZAKO – I

Durante una trasferta in Toscana per motivi familiari, per chi vi scrive si è presentata una splendida opportunitĂ : quella di vedere in azione, per la prima volta dal vivo, i leggendari Fuzztones in concerto a un’oretta d’auto di distanza da dove (temporaneamente) alloggiava. Colto l’attimo,

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.