Live Footage – Doyers

È estremamente difficile realizzare un disco strumentale. Ancor di più realizzarlo a due mani, L’impresa di Topu Lyo e Mike Thies non è sicuramente una delle più semplici, bisogna ammetterlo.

Live Footage - Doyers 1 - fanzine

Questo disco dei Live Footage si presenta come un mix complesso di diversi generi musicali: post rock con derivazioni elettroniche rimescolato col new jazz sperimentale e di improvvisazione.
Ma il rischio di essere tutto, a volte, è quello di non essere nulla in particolare.
Bisogna essere quindi molto attenti per ascoltare e comprendere a fondo questo cd, dobbiamo chiudere gli occhi e immaginarlo come la colonna sonora di un film del quale siamo noi il regista.
Accompagnare la musica con delle immagini per riempirne fino in fondo il senso. Un liquido del quale siamo noi a deciderne la forma, scegliendone il contenitore.
Sono mutevoli e varie le atmosfere, passare con la mente da un aperitivo su una terrazza di Manhattan alla sala di attesa di una stazione deserta è un attimo. E si può andare veramente ovunque.
Alcune tracce sono però un po’ ripetitive e non arriva mai quell’esplosione sonora che ti aspetteresti. Come se qualcuno si fosse dimenticato qualcosa.
E’ un disco di piacevole ascolto, che ben si accompagna come sottofondo musicale non troppo impegnato o, al contrario, qualora si voglia impegnare la mente e immaginare un mondo visivo di accompagnamento, liberando la fantasia.
Meglio, dunque, se pervasi da un particolare momento di stati emozionali intensi.

Line-up:
Topu Lyo – electric cello
Mike Thies – drums + keys

LIVE FOOTAGE – pagina Facebook

Avatar

Autore: Gianluca Camogli

NULL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.