le mani-settembre

le mani-settembre 1 - fanzine

le mani-settembre

E’ con “Settembre” che i lucani Le Mani (Luigi Scarangella, Antonio Marcucci, Francesco Stoia, Marco Pisanelli, Angelo Perna) ritornano sulle scene nazionali. Il disco, il terzo nella loro carriera, si compone di un classico rock italiano che guarda oltre frontiera e che non disdegna alcuni flirt con l’elettronica.

A dare inizio al disco sono i ritornelli energici ed ariosi di “In Un Campo Di Ortiche” e la fragile emotività (che, nelle parti più decise/gridate ricorda gli ultimi Ministri) de “Il Lago” (Federico Zampaglione alla voce). “Fuori Da Qui” scorre delineando ampie distese sonore e un forte senso di distensione, mentre “Confessioni Di Un Vampiro”, nervosa e cupa (decisamente una ruffianata inserire inserti elettronici à la Skrillex), lascia spazio al dolce sciogliersi di “La Scatola”. “Il Cubo Di Rubik”, introdotta da un sound più elettronico, sfreccia rapida e veloce, seguita dall’incalzante “Elefante” e dai ritornelli esplosivi di “La Salita”. Le più stanche “Quel Che Vuole Quel Che Ha” e “Nobili Vertigini”, infine, aprono all’energia di “I Say Goodbye” (a cantare c’è anche Marco Ancona dei Fonokit) e al pessimismo della conclusiva “Milady Italia”.

I lucani Le Mani, con il loro terzo disco mettono bene in chiaro quali sono le loro qualità. Le dodici canzoni proposte (decisamente ben prodotte) scorrono fresche ed ammiccanti, concedendo qualche momento di calo solo nella parte finale. Un disco che potrebbe ritagliarsi un discreto spazio nella scena pop rock nazionale.

TRACKLIST:
01. In Un Campo Di Ortiche
02. Il Lago
03. Fuori Da Qui
04. Confessioni Di Un Vampiro
05. La Scatola
06. Il Cubo Di Rubik
07. Elefante
08. La Salita
09. Quel Che Vuole Quel Che Ha
10. Nobili Vertigini
11. I Say Goodbye
12. Milady Italia

le mani-settembre

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.