Le Carogne – Le Carogne

Le Carogne – Le Carogne

Le Carogne - Le Carogne: La stagione aurea del beat italiano ha dato a noi entusiasti fruitori di quegli immortali suoni una miriade di gruppi; s...

La stagione aurea del beat italiano ha dato a noi entusiasti fruitori di quegli immortali suoni una miriade di gruppi; sono stati saccheggiati quelli degli animali,praticamente tutte le speci del creato sono state omaggiate,i titoli nobiliari, nessuno escluso e svariate altre categorie umane e non,ma un nome come le carogne potrebbe essere un’ esclusiva della band imperiese che ci spedisce questo bel mini di 6 pezzi (se mi fossi sbagliato sono sempre disposto a cospargermi il capo di cenere).

Si diceva sei pezzi ed andiamo quindi ad analizzarli uno per uno per poter far capire a chi legge quali deliziose prelibatezze sono in grado di sfornare questi quattro beatniks dell’estremo ponente.
Si comincia con “Amico sbirro” gran bel pezzo supportato da un gran lavoro di tastiere, costante per altro di tutti i pezzi,con un testo che parla di un rocker diventato servitore dello stato;curioso che un brano ironico sui prodi difensori della nostra sicurezza arrivi da un gruppo come questo e non da na band hard-core o ska,comunque le parole usate sono appropriate ed ironiche,l’unico neo sta nella registrazione della voce che sembra arrivare da un’altra stanza.
Si prosegue con “La ruota gira” dove i ritmi si fanno più sostenuti,ed anche se il testo risulta un po’ forzoso, funziona alla grande il ritornello,”Cover rocker” è un pezzo di grintoso e spigoloso garage-rock davvero ben riuscito, “34 occhi” mi trova di nuovo perplesso sull’uso della voce mentre misicalmente il pezzo scorre via che è una bellezza tranne forse per un’evitabile accelerazione a metà brano.
Giunti al quinto pezzo si arriva a quella che,per me,è la canzone top fra quelle proposte “Pedissequa” è un garage-punk di livello internazionale dal ritmo fuzztoniano che travolge e stordisce,pepita da valorizzare,se la band si esprimesse sempre su questi livelli nessun traguardo le sarebbe precluso.
Si chiude con l’ottima “Summer ’08” nella quale affiora una niente affatto disprezzabile vena psichedelica.
Nota di ulteriore merito per la sciccosissima (in rigido e corretto italiano) confezione apribile nella quale è contenuto il cd.
Essendo questo mini registrato nel 2009 sono certo che il gruppo,se ancora esiste,sia in grado di proporre canzoni ancora migliori delle pur ottime ivi contenute,se avete prodotto qualcosa di nuovo è superfluo aggiungere che sia io che tutta iyezine saremo curiosi e vogliosi di ascoltarlo.

Info e contatti : waww.myspace.com/lecarogne

Le Carogne - Le Carogne 1 - fanzine

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.