iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Grace Disgraced – Enthrallment Traced

Death metal super tecnico per questa band russa all'esordio su lp.

Grace Disgraced – Enthrallment Traced

Alla voce la potentissima Polina Berezko, una front-woman davvero notevole, canta bene sia in growl che con timbro normale. Alle sue spalle agisce una band molto dotata tecnicamente, ispirata ai Death e a quella costruzione sonora molto tecnica e cerebrale, Le tracce sono sette, tutte molto lunghe e strutturate molto bene. Nel complesso il disco è un concentrato di potenza e tecnica, ma le canzoni sono troppo lunghe e articolate. Forse un minor sfoggio di tecnica e più spontaneità gioverebbero a questo comunque ottimo gruppo moscovita. Enthrallment Traced rimane un disco sopra la media, ma viste le grandi potenzialità di questa macchina da guerra, viene spontaneo chiedere di più ai Grace Disgraced. Il death metal tecnico è un ambito nel quale si cimentano purtroppo fin troppi gruppi che non sanno dove parare, mentre questi giovani russi hanno davvero le stimmate del grande gruppo, ma manca ancora qualcosa…

GRACE DISGRACED – pagina Facebook

Tracklist:
1. Prophecy of Somnambulist
2. Hypocritical Oath
3. To Autumn
4. Psycho Cycle
5. Adzhimushkai
6. Villain
7. Orchids of the Fallen Empire

Line-up:
Polina Berezko – Vocals
Alexandr Klaptzov – Guitars
Andrew Ischenko – Drums
Andrey “Volosss” Andreev – Bass

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Sumac – The healer

Sumac: una delle più particolari e meravigliose esperienze sonore che possiate compiere in questi tempi aridi.

Accept – Humanoid

Accept: l coerenza e la voglia di essere sempre all’altezza producono un disco come questo, indiscutibilmente buono.

Terramorta – Intifada

Esordio discografico per i Terramorta, gruppo grindcore metal con un tiro esagerato, un qualcosa che ti si attacca addosso come una sanguisuga e non ti molla fino alla fine.