Gli Anni Luce – Mr Kiss

Gli Anni Luce – Mr Kiss

A dar vita al nome Gli Anni Luce sono tre musicisti: Bruno Germano (già Settlefish), Francesco Begnoni e Zeus Ferrari (anche nei The Juniper Band). Il loro primo disco, questo Mr Kiss, esce per DeAmbula Records e, costruito a partire da session di improvvisazione registrate in presa diretta su nastro magnetico, si compone di cinque brani in grado di unire post rock, kraut rock, drone e ambient noise.

Il via all’intero lavoro viene dato da Scaricatori Di Porno che, grazie al suo calibrato svilupparsi (da un morbido tappeto sonoro a una sorta di spazio interstellare in costante vibrazione), lascia spazio ai tempi dilatati (su cui galleggiano delicate melodie in torsione su sé stesse) de Il Ciccione Viaggiatore.
Bello Anzi Bellissimo, in terza posizione, rallenta il tempo, scivolando su note di chitarra e allontanando ogni possibilità di tensione o nervosismo, mentre il ben più cerebrale e aggressivo procedere di Le Reni Di Babbo Natale introduce la conclusiva 2323 che, ritornando su tempi lunghi, cresce lievemente per poi adagiarsi su rassicuranti e sognanti atmosfere che sanno di infinito.

A disco concluso si rimane rapiti dal fascino di questi cinque brani. Mr Kiss, con il suo post rock lievemente contaminato e in continua ricerca di nuove vie di fuga, avvolge e accarezza con le sue chitarre e la sua forza comunicativa fatta solo di melodia. Un primo passo assolutamente degno di nota per i tre musicisti.

Tracklist:
01. Scaricatori Di Porno
02. Il Ciccione Viaggiatore
03. Bello Anzi Bellissimo
04. Le Reni Di Babbo Natale
05. 2323

Line-up:
Bruno Germano
Francesco Begnoni
Zeus Ferrari

GLI ANNI LUCE – Facebook

Soundcloud

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.