iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Gehenna – Unravel

Torna sul mercato I Gehenna, una delle band che nei primi anni novanta tanto ha dato per la scena black metal norvegese e autori, all’epoca, di due capolavori che contribuirono a divulgare il verbo della fiamma nera come “Seen Through The Veils Of Darkness” e “Malice”.

Gehenna – Unravel

Da otto anni, ovvero dall’epoca dell’uscita di “WW” se ne erano perse le tracce, rieccoli invece tornare su Indie Recordings con il settimo album della loro ormai ventennale carriera.
Unravel è il classico prodotto true black metal nel quale i Gehenna in qualche brano rallentano, attestandosi su ritmi cadenzati seguendo le orme dei monster Satyricon, come accade nella bellissima opener The Decision.
La svolta death degli ultimi dischi non aveva portato fortuna alla band norvegese, che con Unravel ritorna nuovamente a solcare sentieri black con la maestria di chi il genere lo ha “vissuto” ed il lavoro ne giova, risultando ispirato nella sua marziale glacialità.
Bentornati Gehenna!

Tracklist:
1. The Decision
2. Unravel
3. Nothing Deserves Worship
4. Nine Circles of Torture
5. A Grave of Thoughts
6. Lead to the Pyre
7. End Ritual
8. Death Enters

Line-up:
Dolgar – bass
Sanrabb – guitars, vocals
Skinndod – guitars
Slatrarinn – drums

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Kensington – Control

La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all’orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent’anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.

The Pier – The Pier

Per gli amanti del genere un album da ascoltare a più riprese, ed una band da seguire visto l’enorme potenziale artistico.

Somnium Nox – Apocrypha

Con coraggio e personalità i due musicisti australiani incorporano in un’unica opera quella che è stata l’evoluzione del genere dagli ormai lontani primi anni novanta