Fractured Insanity – Man Made Hell

Fractured Insanity - Man Made Hell 1 Iyezine.com

Pubblicato il

Scritto da

Death metal al limite del brutal, vicino al trademark della scena polacca, moderno, marziale a tratti devastante, ma ben calibrato e oscuro come un’ombra demoniaca disegnata sulle pareti di una stanza raggelata da una moltitudine di presenza malvagie.

Benvenuti nel mondo dei Fractured Insanity, death metal band di origine belga tornata a seminare odio con il supporto della fondamentale (per i suoni estremi) Xtreem.
Il quartetto di deathsters nasce nell’ormai lontano 2004, Man Made Hell è il loro terzo album sulla lunga distanza, successore del buon Mass Awakeless uscito sei anni fa e che a sua volta arrivava, come una tempesta con nucleo temporalesco al centro dell’inferno, dopo il debutto When Mankind Becomes Diseased … del 2007.
I Fractured Insanity non inventano nulla e non è nelle loro intenzioni, Man Made Hell risulta un pesantissimo, violento e belligerante lavoro di metal estremo e così potrei salutarvi dandovi appuntamento alla prossima release, ma entrando nello specifico l’album non manca di inanellare una serie di composizioni che formano un compatto monolito di death metal dall’impatto brutale, puro odio, ragionato e cesellato con ritmiche pesantissime, riff che scavano nel profondo buio dove demoni ciechi preparano l’invasione e la possessione della superficie terrestre e dei suoi abitanti.
Mitragliate violentissime e senza soluzione di continuità, un growl da orco deturpato dal maligno e poche ma perfette accelerazioni che sferzano il sound del combo come venti atomici che soffiano distruggendo il pianeta.
Il sound poggia su una base ritmica che alterna marzialità e groove e facendo di Man Made Hell un lavoro moderno, sicuramente non catalogabile come old school come ultimamente va di moda specialmente nell’underground, mantenendo però una ben distinguibile matrice death che ne sottolinea confini ed influenze.
Dall’opener Habitual Killer fino alla conclusiva Suicidal Holiness verrete travolti dall’onda d’urto prodotta dalle truppe infernali che marciano alla conquista delle vostre anime (A Blasted Life), non opponete resistenza o le sofferenze saranno atroci.

TRACKLIST
1.Habitual Killer
2.The Blame Of Humanity
3.Forced To Rome
4.Inferno Of A Narcissist
5.Man Made Hell
6.One Shot Salvation
7.A Blasted Life
8.Suicidal Holiness

LINE-UP
Ignace – Drums
Kenny – Guitars
Dieter – Guitars
Stefan Van Bael – Vocals, Bass

FRACTURED INSANITY – Facebook

Tags:
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.