FLUCTUS SOUL

Pubblicato il

Scritto da

Nel mondo dell’elettronica, e nel mondo in generale, non è facile ed usuale incontrare persone che sono particolari e che fanno cose notevoli. Marco Bove, fondatore della Fluctus Soul è uno di questi. Qui di seguito qualche parola con il boss di un’etichetta italiana di cui sentirete parlare molto nel futuro.

Ciao Massimo ed un saluto a tutti i lettori di In Your Eyes!

iye Come nasce la Fluctus Soul ?

Fluctus Soul nasce dall’esigenza di poter esprimere il proprio lavoro.
Non nascondo che ho perso parecchio tempo nel mandare demo a varie etichette nella speranza di qualche risposta positiva, ma tutto ha un limite, quindi la decisione è stata di essere io in prima persona a credere in quello che faccio.
Anche di passare da un party all’altro con l’intento di fare due chiacchiere con il guest di turno per un’eventuale “spinta” o di trasformarmi in uno stalker sui vari social network non mi viene molto bene, sono abbastanza riservato.
La maggior parte dei rapporti verso i vari artisti con cui lavoro e mi relaziono sono stati creati alla luce del sole con ore e ore di scambi di opinioni e di questo ne vado molto fiero, quindi per quanto mi riguarda anche la seconda opzione è nulla.
Ho scelto anzi abbiamo: (Fluctus Soul nasce inizialmente da un progetto con Lensis, Artista della prima uscita e Remixer nel mio Ep Tempus che saluto, facendogli un grosso in bocca al lupo per i suoi prossimi progetti) di voler far conoscere al mondo la propria opinione sulla musica elettronica, materiale nostro ed ovviamente di altri artisti che credono nel progetto.

iye Quali sono state le tue precedenti esperienze musicali ?

Come molti nasco da dj, un duo per l’esattezza (Sboovez & Albino), finita quella esperienza iniziai a ricercare le sonorità che più riuscivano a rappresentarmi, avvicinandomi sempre di più al mondo della produzione ponendomi sempre l’obiettivo di suscitare qualcosa in chi l’ascolta.
Negli ultimi anni la mia ricerca mi ha portato ad esibirmi con delle performance live proprio per enfatizzare il mio obiettivo di proporre uno stile tutto mio utilizzando le macchine che uso per la produzione anche per il live set.
Posso ritenermi fortunato nel dire che la mia ricerca non è ancora finita, scoprendo e sperimentando giorno per giorno tecniche nuove.

iye Come vanno le vostre uscite ?

Posso dire molto bene!
Abbiamo ricevuto buoni feedback già dalla prima uscita, release dopo release sono iniziate ad arrivare anche le prime recensioni da vari portali europei fino ad arrivare a FLCTS003, Ep di Edith (progetto parallelo di Miriam Macrì partito con Fluctus Soul) dove Soundspace scelse la traccia Perspectiva com Premiere.
Uscita accompagnata da un Remix da parte di Grijo tuttora utilizzata dopo mesi dall’uscita in molti podcast e radio show.
Il 25 Luglio è uscita la quarta release della label “Caelhum Ep” con due tracce di DFKY, con due remix, uno a cura del duo Massed ed uno mio.
Anche questa uscita sta andando benissimo e vi ringrazio per la vostra splendida recensione scritta a riguardo!

iye Avete modelli di riferimento come etichette e come produttori ?

Come ho scritto prima nelle mie produzioni cerco sempre di suscitare un’emozione o uno stato d’animo.
Questo lo applico anche nei miei modelli di riferimento, tutte quelle tracce e quegli artisti che provocano qualcosa in me posso ritenerli come modelli in quello che faccio.
Sarebbe troppo banale scriverti nomi su nomi, la musica o è bella o fa cagare o suscita emozione o passi alla prossima traccia!

iye Cosa è l’occulto per te ?

Sono affascinato dai luoghi che abbiano una storia, anche di vita quotidiana.
Vivo in una zona molto ricca di siti storici come ad esempio bunker della seconda guerra mondiale, trincee della prima, tombe Romane e chiese fantastiche dove spendo parecchio tempo quando perdo me stesso, cerco di ritrovarmi visitandole e approfondendo la loro storia.
Passo molte ore nei bellissimi boschi che ho dietro casa, sono vastissimi e ricchi di vita, stare molte ore a contatto con la natura mi aiuta a rilassarmi ed influisce molto nei miei lavori.
Credo che un lato “oscuro” lo abbiamo tutti ma come dice il vero significato della parola “conoscenza di ciò che è nascosto” o anche alla “conoscenza del soprannaturale” per me è giorno dopo giorno il cercare di conoscere me stesso cercando di superare i miei limiti sempre di più.

 

fluctusbig

iye Può la musica elettronica veicolare messaggi occulti o addirittura subliminali ?

In un certo senso si.
Esistono svariati studi che parlano di determinate frequenze che potrebbero incutere un vario tipo di emozioni.
Frequenze che possono incutere ansia o paura invece altre che possono trasmettere pace e tranquillità.
Quindi si può tranquillamente mandare un proprio messaggio attraverso la musica elettronica portando determinate emozioni a chi l’ascolta.
Si dice che i suoni e la luce saranno gli strumenti della medicina del futuro, facendo esempio nei canti Gregoriani, queste frequenze basiche sono espresse continuamente e ripetutamente.
Da questo deriva il senso di armonia e di beatitudine.
In molti casi di “case infestate” (scusate il gioco di parole) venne scoperto che il vero problema furono degli infrasuoni, quindi non udibili all’orecchio umano, portando i visitatori ad uno stato di nervosismo, ansia, paura e quindi nell’autoconvincersi che qualcosa non andasse bene.
Argomento che mi sta molto a cuore bellissima domanda!

iye Progetti futuri ?

La prossima release di Fluctus Soul sarà un mio Ep, la successiva numero sei della label ad opera di Danilo Scamandro, artista Salentino che vive a Roma da poco fresco di uscita con l’etichetta Raw Culture.
Infine stiamo lavorando a dei nuovi progetti con delle collaborazioni che sveleremo a breve.

iye Grazie, ciao !!!

Grazie a te Massimo ho risposto a queste domande con molto piacere e mi sono davvero divertito.
Alla prossima!

Tags:
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.