Faz Waltz – Move Over

Faz Waltz – Move Over

Se foste ancora nella necessità di fare un regalo ad una persona alla quale volete davvero bene, regalatele questo "Move Over": il suo sentimento nei vostri confronti non potrà che aumentare.

E proprio il caso di dirlo: quest’anno finisce con il botto;ed è un botto bello grosso quello che sparano i Faz Waltz con l’uscita di questo loro nuovo album.

Se siete appassionati del miglior rock’n’roll, quello che fa battere il piedino a terra e stampa qual bel sorriso ebete di malcelata soddisfazione sul viso, avete trovato ciò che fa per voi, le 10 canzoni di questo Move Over sono davvero irresistibili.
Mi si potrà obbiettare che il terzetto canturino nulla toglie e nulla aggiunge alla storia della musica del diavolo, ma vi sfido a trovarmi un album di lunga durata nel quale tutti i pezzi siano ben al di sopra della media!
Per chi volesse qualche anticipazione su quello che andrà ad ascoltare approcciandosi a questo disco vi traccerò qualche modesta coordinata: si va dal glam degli Sweet o degli Slade (nonché di svariati gruppi minori dei 70’s) al pub-rock dei Dr.Feelgood,degli Eddie & The Hod Rods, o di Graham Parker e dei suoi Rumors, passando per l’hard-rock che nulla ha a che fare con il metal di primi Kiss, Aerosmith e AC/DC, sino ad arrivare al punk rock dei Cock Sparrer ed al rock”sfarzoso” dei Mott The Hoople e dei Cheap Trick.
Se non amate queste cose vuol dire che non amate il rock’n’roll più vero e genuino e quindi vi sconsiglio vivamente questo album; per tutti gli altri invece si tratta di un acquisto imprescindibile.
In un album come questo nel quale, come vi dicevo poc’anzi, il livello medio è notevolissimo sembra quasi superfluo segnalare un brano anziché un altro ma mi sbilancerò ugualmente indicando tre canzoni tre davvero mirabili: Let’s Get Around, Crazy Little Fun e, sopratutto, la mia preferita in assoluto Working Class Teacher (Hot Class).
Non so se questa recensione sarà pubblicata prima di Natale, forse no, ma se così fosse e foste ancora nella necessità di fare un regalo ad una persona alla quale volete davvero bene, regalatele questo Move Over: il suo sentimento nei vostri confronti non potrà che aumentare.
A capo di queste righe accennavo ai botti di fine d’anno beh, in questo caso, altro che miccette, qui i parla di super raudi gialli old school!

Tracklist:
1. Kids Are All Wild
2. Let’s Get Around
3. Crazy Little Fun
4. Back In Town
5. Working Class Teacher (Hot Class)
6. Move Over
7. Ready To Go
8. Telepath Baby
9. Can’t Stop Making Noise
10. We’re All We Got

Line-up:
Faz La Rocca – vocals,guitar,piano
Diego Angelini . bass
Marco Galimberti . drums

FAZ WALTZ – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.