Drown In Blood – Addicted To Murder

Drown In Blood – Addicted To Murder

Per gli amanti del genere la mezz'ora di musica estrema composta dal gruppo milanese è assolutamente consigliata.

Questo è un lavoro che non cambierà la storia della musica estrema, ma per gli appasionati del death metal grezzo, brutale e dinamitardo rimane un piacevole mezzo per sfogare gli istinti primordiali, che escono prepotentemente fuori all’ascolto di Addicted To Murder.

I Drown In Blood sono una band dell’area milanese, hanno già rifilato la prima mazzata nel 2012 con l’ep “Blood Feast”, tornando quest’anno con il primo full length, una carneficina di death metal brutale, oscuro, cattivo e micidiale.
Senza un’attimo di respiro la band si butta a capofitto nel death di matrice statunitense, con più di un riferimento al brutal dei Cannibal Corpse e compagnia di assassini seriali, maniaci e pazzi che girano al di là dell’Atlantico.
Addicted To Murder risulta così un buon lavoro di genere, la band non si risparmia e le cavalcate estreme, accompagnate da un growl potente e animalesco (Gio) fanno da muro portante ai solos taglienti dell’ascia di Marco, arma letale colpevole della mattanza, tanto quanto il basso di GiGi e il drumkit torturato da Fede.
Pronti e via, l’album parte a cento all’ora con Reign Of Hypocrisy per non fermarsi più, ottime sfuriate si alternano con anthem d’assalto, melodie e refrain accessibili sono lasciati ad altre realtà, qui si viaggia sempre con la paura di ritrovarci alle spalle un Jason qualunque, che con la massima tranquillità fa saltare teste ed arti in un bagno di sangue.
Ottime, tra le altre, Walking Dead, Razor In My Hand e l’attacco forsennato della conclusiva Beast In The Cage.
Un album che si fa apprezzare per impatto e per brani che, nella loro brutalità, piacciono al primo ascolto, formando un lotto tutto violenza, senza compromessi e con una sana voglia di spaccare.
Per gli amanti del genere la mezz’ora di musica estrema composta dal gruppo milanese è assolutamente consigliata.

Tracklist:
1. Reign of Hypocrisy
2. Impersonal Living
3. Purification of flesh
4. Walking dead
5. Vengeance is mine
6. Razor in my hand
7. Evil parasites
8. Beast in the cage

Line-up:
Gio – Vocals
Marco – Guitars
Gigi – Bass
Fede – Drums

DROWN IN BLOOD – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.