Desolate Horizon – Rise From The Ashes

Desolate Horizon – Rise From The Ashes

Ancora thrash metal, questa volta da Preston, Inghilterra, per il debutto di questi Desolate Horizon che si sono autoprodotti un Ep coi fiocchi, colmo di riferimenti alle band guida del genere, con in testa i primi Metallica, quelli capaci di fare la storia con capolavori senza tempo con i loro primi tre album.

Del resto, anche la voce del chitarrista e cantante Ryan Marshall assomiglia non poco al primo Hetfield, ma è comunque tutta la band che gira a mille rendendosi protagonista nel suo piccolo di un lavoro notevole.
Questo gioiellino parte con Dehumanize, strumentale che fornisce un assaggio della dirompente carica del gruppo britannico, lasciando spazio poi a A New Beginning: ritmiche mozzafiato e un chitarrismo eccellente in pieno stile Metallica, fanno da tappeto sonoro all’entrata del vocalist rendendolo un brano stupefacente.
Grande partenza anche per Nameless, una clava in pieno volto, song velocissima dal primo all’ultimo momento che ha nelle ritmiche e nei cori vecchio stile il suo punto di forza, finché una serie di solos al limite dell’umana velocità, non ne impreziosisce ancor di più i contenuti.
Nella successiva On the Shoulders of Gods, 1’49” di atmosfere rarefatte preparano l’esplosione, e la band come un vulcano erutta riff alla sua maniera, la sezione ritmica stende l’ascoltatore con una doppia cassa a travolgente.
Evoluzione? Originalità? I Desolate Horizon non se ne curano e lasciano ad altri queste virtù, a casa loro si fa thrash metal con palle d’acciaio e l’ultima song, Sea of Insanity è il colpo di grazia che la band di Preston rifila al povero ascoltatore di turno.
Per gli amanti del thrash old school questo Ep può rivelarsi una botta di adrenalina inattesa, grazie alla sua carica dirompente.

Tracklist:
1. Dehumanize
2. A New Beginning
3. Nameless
4. On the Shoulders of God
5. Sea of Insanity

Line-up:
Ste Byrne – Drums
Ryan Marshall – Guitars, Vocals
Liam Shaw – Guitars
Josh Bellos – Bass, Backing Vocals

DESOLATE HORIZON – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.