iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Cronauta – The Bullring

Caos per fortuna non calmo per questo gruppo di Finale Emilia che è davvero un concentrato di potenza, improvvisazione e gioia di sparar fuori note potenti.

Cronauta – The Bullring

Caos per fortuna non calmo per questo gruppo di Finale Emilia che è davvero un concentrato di potenza, improvvisazione e gioia di sparar fuori note potenti.

Secondo album per loro, dopo Taking a Flight Through Sunrise, Cormorano Riding. Il loro suono è un intelligente distillato di mathcore e post hardcore, con punte notevoli, tanto che si fanno sicuramente preferire agli ultimi Dillinger Escape Plan. I Cronauta sono la dimostrazione vivente che si può fare ottima musica internazionale anche in Italia. Questi ragazzi riescono a tramutare in musica coinvolgente e potente la loro urgenza hardcore, riuscendo a creare un magma sonoro che ha molte fonti e tanti estuari. Ci sono anche intermezzi di swing o nelle corde del jazz, ma non è una ricerca dell’eccentricità a tutti i costi, quanto una ricerca musicale su linee melodiche che nascono dove meno le cerchi.
Con questo The Bullring i Cronauta si confermano uno dei gruppi italiani più interessanti sia in patria che all’estero. Buttatevi nella lava.

TRACKLIST
1.We Knew Well a Lip-service Payment Would Have Followed The Statement
2.Harangue
3.Gentlemen’s Agreement
4.Mancuerda
5.A Drove Of Bulls
6.193100270311
7.One-man Business
8.Harvest
9.Arizona Law in Northern Italy
10.87% Of The Homicides Are Committed By Truck Drivers

LINE-UP
Luca Begnardi : drums.
Luca Lenzi : bass guitar.
Niccolò Cavicchi : guitar.
Nicolò Fregnan : vocals and keyboards.

CRONAUTA – Facebook

URL YouTube, Soundcloud, Bandcamp

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Intervista Michele Borgogni

Abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con Michele Borgogni, scrittore aretino di weird, fantascienza, ma soprattutto cantore di storie belle, interessanti e che nascono spesso dal nostro quotidiano, che è già molto weird di suo.