iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Clamidia – Al Mattino Torni Sempre Indietro

Una band dalle idee ben chiare

Clamidia – Al Mattino Torni Sempre Indietro

I Clamidia (Morris Celli, Luca Balacca, Antonio Morritti, Paolo Macina, Lorenzo Serra), formazione a cavallo tra San Marino ed Emilia Romagna, ritornano, a cinque anni da “La Prima Guerra Cinese Dell’Oppio” con i dieci brani di Al Mattino Torni Sempre Indietro. Il nuovo lavoro, prodotto da Umberto Palazzo e pubblicato da Cup Of Tea Records, prosegue sul percorso intrapreso con il precedente capitolo, concentrandosi sull’asciugare il suono ed apparire ancor più tagliente e affilato.

L’arpeggiare de Le Croci, acquistando sempre più forza e inarcando la schiena con rabbia nella seconda parte, fulmina con la sua intensità, aprendo all’altrettanto affascinante Spazi Pubblici Per Scambisti (il parlato, ricorda, a tratti, i Meganoidi più scuri di “And Than We Met Impero”) e al galleggiare su note di basso, su finta calma, di Fondazione Nuovo Sentiero.
L’incedere cadenzato di Ulisse, invece, definendo l’orizzonte grazie al calore di chitarra che la attraversa, introduce il cantato/gridato della graffiante e dura Sotto Il Diluvio, mentre Le Controfigure, nascondendo in mezzo alla durezza, un breve momento di distensione, lascia che a seguire siano la fragilità carica di malinconia de La Sposa Suicida e i morbidi arpeggi carichi di tepore di Assalti Ai Muri.
L’Agguato, infine, crescendo sempre più e conquistando con i suoi sofferti ritornelli, si scioglie di fronte alla dilatata distensione della conclusiva e affascinante Redenzione E Grazia.

Il nuovo disco dei Clamidia è un qualcosa che va ascoltato con grande attenzione, un qualcosa in cui vale la pena perdersi più volte. Il sound proposto, infatti, sempre venato di nero, lascia spazio a melodie sempre riuscite e a testi decisamente curati e convincenti (alla cui radice c’è la passione per gli scrittori del novecento e un’interesse non secondario verso la religione). Un album di qualità, una band dalle idee ben chiare.

Tracklist:
01. La Croce
02. Spazi Pubblici per Scambisti
03. Fondazione Nuovo Sentiero
04. Ulisse
05. Sotto Il Diluvio
06. Le Controfigure
07. La Sposa Suicida
08. Assalti Ai Muri
09. L’Agguato
10. Redenzione E Grazia

Line-up:
Morris Celli
Luca Balacca
Antonio Morritti
Paolo Macina
Lorenzo Serra

CLAMIDIA – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Liede – Stare Bravi

L’intero disco, escluso qualche piccolo momento di fiacca, si fa notare per la buona qualità complessiva e per la presenza di almeno un paio di fiori all’occhiello

Phidge – Paris

Un disco per nostalgici, forse, ma di quelli ben fatti e in grado di mantenere una propria personalità

Psiker – Maximo

Con questi dieci brani, Psiker costruisce un ampio e personale tributo all’elettro pop italiano di fine anni ’90