Blackened – Underground Attack

Buon ep per i thrashers brasiliani Blackened, all'insegna del sound della Bay Area

Blackened – Underground Attack

I Blackened sono una thrash metal band brasiliana, proveniente dal ParanĂ , attiva dal 2012, quindi relativamente giovane ma dalle buone potenzialitĂ .

Usciti nel 2013 con un demo, hanno nel loro curriculum uno split con i conterranei Emergencia e, tramite Witches Brew, licenziano questo loro primo ep che dal titolo risulta una dichiarazione di intenti: Underground Attack.
Infatti il loro thrash metal, influenzato dalle band della Bay Area è ormai orgogliosamente radicato nell’underground, ma poco importa, finchĂ© il genere viene nutrito abbondantemente da band che, da ogni parte del mondo si prodigano nel tenere alto il suo vessillo, ne rimane ben lontana la morte, anzi, nell’ombra si nutre e si rafforza per tornare a conquistare i kids sparsi per il globo.
La band verdeoro sa il fatto suo e senza mezzi termini si lancia a spron battuto nel piĂą classico sound ottanti ano: i sei brani racchiusi in questo mini cd partono a rotta di collo, tra ritmiche veloci e solos ben congegnati, dove la voce grossa la fanno un’aggressivitĂ  convincente e brani ben strutturati.
Niente che non sia giĂ  stato fatto, ma dalla loro i Blackened ci mettono quella sana attitudine essenziale per suonare un genere senza compromessi come il thrash old school.
Ottime Extreme Violence e la ferocissima Third World, e davvero bella la title track: la band dĂ  il meglio quando all’unisono aggredisce con ritmiche potenti e al limite dello speed e, quando i musicisti coinvolti giocano le loro carte tutte sull’impatto l’ascolto se ne giova, tra anthem e cavalcate metalliche da pogo infernale sotto il palco, habitat naturale per brani di questo genere.
Exodus, Vio-lence, primi metallica e Forbidden le band di riferimento, ma un po’ tutti i gruppi storici di San Francisco aleggiano sulla musica del gruppo: se siete fan del genere dategli un ascolto, i ragazzi meritano.

Tracklist:
1. Starting the Chaos
2. Underground Attack
3. Extreme Violence
4. Psychopath
5. Third World
6. TxNxDx (Thrash Never Dies)

Line-up:
Marcelo Augusto Drums
Ulisses Nathan Guitars
Joaò Vitor Guitars
JoĂŁo Wegher Vocals, Bass

BLACKENED – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

ZAKO – I

Durante una trasferta in Toscana per motivi familiari, per chi vi scrive si è presentata una splendida opportunitĂ : quella di vedere in azione, per la prima volta dal vivo, i leggendari Fuzztones in concerto a un’oretta d’auto di distanza da dove (temporaneamente) alloggiava. Colto l’attimo,

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.