Banned From Hell – Nightmare

Banned From Hell - Nightmare 1 - fanzine

Banned From Hell – Nightmare

Condividi:
Share

Ep d’esordio per i giovani fiorentini Banned From Hell, autori di un death melodico dalle forti sfumature thrash.

Il primo aspetto da apprezzare in Nightmare è la volontà dei suoi autori di non appiattirsi sul già sentito, anche se non sempre le intenzioni vengono seguite dai fatti, ma nel complesso il risultato è senz’altro positivo.
Hate e Killing In Cold Blood mostrano infatti una band già piuttosto evoluta e con le idee chiare: aggressione sonora sì, ma senza tralasciare l’aspetto melodico, che viene quasi sempre messo in primo piano da un efficace uso delle tastiere; le soluzioni adottate in questi due brani non appaiono mai scontate ma, nonostante una certa tendenza a voler uscire dagli schemi, che evidentemente fa parte del DNA dei Banned From Hell, il songwriting segue sempre un suo filo logico e un tema conduttore ben definito.
Un po’ meno bene vanno le cose con Gunshot, episodio eccessivamente frammentario, e con la title-track, nella quale i nostri danno libero sfogo al proprio lato più brutale, che però in certi frangenti non si sposa al meglio con l’intervento delle tastiere.
Per quanto riguarda l’aspetto vocale, l’alternanza tra growl e scream è piuttosto azzeccata (anche se il primo mi sembra molto più efficace), mentre dal punto di vista dell’esecuzione strumentale non c’è davvero alcun rilievo da fare.
Nightmare si rivela così un probante assaggio delle potenzialità di questa band, che possiede sicuramente dei numeri interessanti da esibire in maniera ancor più ottimale alla prossima occasione.

Track list :
1. Overture
2. Hate
3. Killing in Cold Blood
4. Gunshot
5. Nightmare

Line-up :
Marco Fiorindi – Bass
Álvaro García – Drums
Leonardo Roina – Guitars (lead)
Daniele Cisternino – Guitars (rhythm)
Mattia Montesano – Keyboards
Fabio Giacalone – Vocals

BANNED FROM HELL – Facebook

Condividi:
Share
Stefano Cavanna
stefano@iyezine.com

Cresciuto per motivi anagrafici a pane e prog, a differenza di molti miei coetanei non passo il tempo a piagnucolare sostenendo "cosa vuoi sentire ora, quello che viene pubblicato ai giorni nostri è tutta spazzatura" ... Invecchiando ho allargato invece i miei orizzonti musicali e oggi sono essenzialmente un appassionato patologico di funeral/death doom, oltre che ascoltatore compulsivo di metal in ogni sua svariata forma, senza per questo disconoscere (ci mancherebbe altro) tutta la grande musica prodotta negli anni '70.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.