Armstrong? – Collateral

Armstrong? – Collateral

Armstrong? - Collateral: (70 horses rec. 2009) Con gli Armstrong? si fa un bel passo indietro,diciamo di circa 25-30 anni,tornando a quanto di me...

(70 horses rec. 2009) Con gli Armstrong? si fa un bel passo indietro,diciamo di circa 25-30 anni,tornando a quanto di meglio ci hanno offerto gli anni ’80. Il terzetto in questione ci offre un gran bel campionario di canzoni dalle atmosfere tenui ma niente affatto tediose.

Si autodefiniscono shoegaze,che può anche essere un’affermazione condivisibile,anche se mi permetto di aggiungere che le loro fonti le localizzo piu’ nei Felt o nei Pastels che nei Ride o nei My bloody valentine.
Dicevo dei loro pezzi che ho trovato ottimi nella loro totalità e,anche se in alcuni casi si fanno prendere la mano da tentazioni strumentali pericolosamente post-rock,come in “Shivers”,quando a prevalere è la loro vena pop piu’ intimista vedi “What control” o “Collateral” eccellono,per non parlare della quasi beatelsiana “Haven’t got you luck” di gran lunga il pezzo piu’ bello dell’album.
Ottimo anche l’uso della voce sommesso e sussurato ma molto incisivo.
Gli Armstrong? sono una band piu’ intima che malinconica alla quale va la mia incondizionata ammirazione e che vi invito caldamente di ascoltare.

http://www.myspace.com/armstrongwhat http://www.myspace.com/70horsesrecords

Armstrong? - Collateral 1 - fanzine

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.