iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Architect : All Is Not Lost

Architect : All Is Not Lost: (BLACK MARKET ACTIVITIES / METAL BLADE 2008) da Syracuse New york, gruppoforma to da mebri dei Found Dead Hanging e Word...

Architect : All Is Not Lost

(BLACK MARKET ACTIVITIES / METAL BLADE 2008) da Syracuse New york, gruppoforma to da mebri dei Found Dead Hanging e Word As aVirus, ecco una mazzata notevole. Rimasti orfani delbatterista Shaun Porcell, morto recentemente dopo unalunga battaglia con il cancro, danno vita a un cd chedai tempi di “Jane Doe” dei mammasantissima Convergeche non si sentiva un assalto sonoro così furioso.Metallo incrinato dal virus dell’hardcore, per unafuria che si dipana per undici epsodi. Stacchi,ripartenze, totale saturazione dell’atmosfera,ascoltate brani “Hell of the upsidedown sinners”, dovela mannaia cala furiosa. Ci sono anche momenti menofuriosi, ma il mirino è puntato lì, in mezzo allavostra fronte.

Il suono è matematico, la squadraturaprecisa, mi sembra che sulla piazza dopo i Converge(scusate se vi nomino invano), ci siano loro, e non èmale. A chiudere “The giving tree”, cavalcata di ottominuti, pervasa di prog e altro, ma soprattuttodimostrazione di grande versatilità. Gran disco diun’etichetta emergente, la Blackmarket Activities, cheha nel suo rooster bands come gli Animosity (visti dame quest’estate, ventenni cresciuti a pane e MorbidAngel, molto bravi), Bacstabbers Incorporated e moltialtri, e che si stà imponendo all’attenzione per laqualità e l’attenzione per le sue uscite, da seguireassolutamente.

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Intervista Michele Borgogni

Abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con Michele Borgogni, scrittore aretino di weird, fantascienza, ma soprattutto cantore di storie belle, interessanti e che nascono spesso dal nostro quotidiano, che è già molto weird di suo.