iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Andead – Hells Kitchen

Andead - Hells Kitchen: ( RUDE RECORDS 2009) : guardando le foto dei ragazzi milanesi aka Andead, pensavo di trovarmi di fronte al solito gruppo...

Andead – Hells Kitchen

( RUDE RECORDS 2009) : guardando le foto dei ragazzi milanesi aka Andead, pensavo di trovarmi di fronte al solito gruppo di fighetti molli e poseurs, invece….ci sanno fare i cinque, ottimo rock and roll, mi vengono in mente Manges e Pea Wees y por supuesto i Social Distortion, ma loro hanno più influenze, sono più a 360 gradi. Le melodie sono ottime. la produzione è da gruppo di prim’ordine,il cd si fà sentire dall’inizio alla fine, per poi risentirlo ancora.

Si potrebbe chiamarlo punk, ma sarebbe un errore questo è ROCK AND ROLL eccheccazzo!!! Tanto semplice e lineare quanto godibile ed orecchiabile, senza mai scadere nel suono leccaculo o mieloso che è tanto caro agli americani. Sudore e passione, perchè il rock o salva come in questo caso, o ti danna per l’eternità, vedere per credere Iggy Pop. Un disco così ti riconcilia con il rock, tante volte chiamato in causa, ma altrettante volte vituperato e maltrattato da persone a cui non gliene frega un cazzo. Qui troviamo tutto lo spectrum del rock and roll, dal garage al surf, passando per gli immortali Ramones ( miglior gruppo della storia insieme ai Beatles) con un filo conduttore che è la passione, la passione per un suono che ti scorre dentro e il divertimento, imprescindibile per fare musica, a meno che non sei i Depeche Mode. Altamente consigliato a chi vuole trascorrere una mezz’ora con i sogni di rock and roll, come diceva quel disgraziato di Ligabue.
p.s. grazie al rock and roll i suddetti ragazzi sono pieni di figa.

www.myspace.com/andeadrock

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Bineural – Bineural ep

Bineural – Bineural ep:Questo ep omonimo è una danza in fallace equilibrio sull’orlo dell’abisso che viviamo ogni giorno, ordinato e matematico caos musicale, felice libertà senza vincoli, come la musica dovrebbe essere.

Intervista Tarantola

Intervista con Mauro Locandia fondatore dei Tarantola, reggae in combination Londra e Salento, con il singolo “Original terron” scirtto e prodotto a quattro mani con Sabaman.