AA.VV – TODO MUERE SBXV (Sacred Bones)

AA.VV – TODO MUERE SBXV (Sacred Bones)

TODO MUERE SBXV (Sacred Bones): Secondo le liner notes di “Todo Muere SBXV”, il momento più esplicativo della compilation è la cover di “Boys at School” degli SPELLING da parte degli Institute, un “azzardo estetico"...

Secondo le liner notes di “Todo Muere SBXV”, il momento più esplicativo della compilation è la cover di “Boys at School” degli SPELLING da parte degli Institute, un “azzardo estetico”, che in casa Sacred Bones, in effetti, non è una novità.

A pensarci bene, l’etichetta newyorchese ha sempre seguito un preciso immaginario estetico, cupo e minimale, affidando alla musica il compito di spaziare tra i generi più disparati: industrial, post-punk e synth-pop, certo, ma anche psichedelia, metal, noise-rock, garage-punk, John Carpenter, Mort Garson e l’ultima colonna sonora di “The Northman” di Robert Eggers, realizzata da Robin Carolan e Sebastian Gainsborough, fino alle jam proto-techno dei Follakzöid e Domingæ.

Un patrimonio musicale vasto e variegato, che Sacred Bones ha saputo valorizzare nei suoi quindici anni di vita, festeggiati con il sesto volume della serie di compilation “Todo Muere”, invitando gli artisti a realizzare delle cover di altri artisti presenti nel roaster dell’etichetta. Doppia celebrazione che si apre con gli SQÜRL trasfigurati dai Boris nell’heavy-blues di Funnel Of Love, tocca la mini-hit di Genesis P-Orridge (Godstar) passata al setaccio synth-pop di Anika, che a sua volta viene coverizzata in una Changeriletta in chiave elettronica da parte di Domingæ.

David Lynch e Zola Jesus gli artisti più omaggiati: il primo da Marissa Nadler in Cold Wind Blowin’e da Hilary Woods in In Heaven, mentre la seconda dai The Hunt in I Can’t Stand, che però non regge il confronto con l’originale, e in Nightda parte di Thou, Mizmor e Emma Ruth Rundle per una cavalcata metal con tanto di growl, screamo e doppia cassa.

Nel complesso, l’immaginario fatalista e scarno viene rispettato e per i fan più accaniti di Sacred Bones il giochino di incastri delle cover e dei musicisti può risultare davvero divertente.

AA.VV – TODO MUERE SBXV (Sacred Bones)

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.