Wasted Pido – Homesick Blues

Wasted Pido – Homesick Blues

Altre che gondole brividi a volontà

Ecco a voi gentili signore e cortesi signori un’altra perla (ai porci) offertavi dalla mia doma Dead Music Records una delle migliori etichette rock’n’roll italiane nonché quella con il logo più evocativo che mente umana ricordi.

In questo caso si tratta del veneziano Wasted Pido validissimo one man band, anche se in questi due brani è coadiuvato da altri musicisti, che viste le sue eccessive dosi di talento e di pazzia non poteva che finire nelle grinfie del buon Freddie Koratella.

I brani proposti sono due e quello sul lato a Rock’n’roll Nurse si candida a diventare un piccolo grande classico per i cultori di questo tipo di suoni, si tratta infatti di un country blues cantautorale (nel senso migliore del termine, of course) profondissimo che sa di polvere e sogni infranti un brano commuovente e bellissimo uno fra i migliori che mi sia capitato di ascoltare negli ultimi tempi.

Sul lato b invece si trova la più sostenuta Skinny Woman un pezzo che certifica come la vena compositiva di questo concittadino del Goldoni sia davvero sopra i livelli di guardia. Anche Wasted Pido sarà protagonista del festival Invasione Monobanda e se siete fra quelli che assisteranno al suo concerto certamente non potrete esimervi dal fare vostro questo 7″, se come me non sarete presenti, oltre a cospargervi il capo di cenere, richiedete direttamente a lui o alla Dead Music, questo piccolo gioiellino state certi che ne resterete piacevolmente soddisfatti.

TRACKLIST
Lato A : Rock’n’roll Nurse
Lato B : Skinny Woman

LINE-UP
Wasted Pido – Vocals, Acoustic & Eletric Guitar, Steel Guitar, Roland TR 505, Drum Machine
Klaus Kuti – Steel Guitar
Mattia Codato – Bass Luis Tissot – Drums

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.