Un’estate Con La Strega Dell’ovest Di Kaho Nashiki

Un'estate con la strega dell'Ovest di Kaho Nashiki

Un’estate Con La Strega Dell’ovest Di Kaho Nashiki

Un'estate con la strega dell'Ovest di Kaho NashikiMai è una bambina che ha dei problemi a scuola e per questo motivo non ci vuole più andare. I genitori preoccupati le permettono di trascorrere un periodo di tempo a casa della nonna materna, che in modo scherzoso chiamano “la strega dell’Ovest”. La nonna di Mai infatti è nata in Inghilterra, si trasferì in Giappone per lavoro e ci rimase per amore.

In questo periodo la piccola imparerà a prendere sicurezza di sé, confidenza, a superare i propri limiti attraverso l’addestramento delle streghe che la nonna decide di impartirle.

Compiendo piccoli gesti, come quelli che vengono fatti per accudire una casa di campagna, dal prendere le uova dal pollaio a fare la marmellata fatta in casa, a tenere curate le piante dell’orto, comprenderà che sono i desideri giusti a fare da guida e a trasformarsi in realtà.

In una natura quasi incontaminata, lontana dal caos dell’affollamento delle città, trascorrono settimane meravigliose e spensierate: grazie ad un forte legame con le tradizioni, l’anziana le farà comprendere la via per capire cosa ci rende felice.

Kaho Nashiki descrive il rapporto tra nonna e nipote in modo quasi fiabesco, dove i paesaggi, i personaggi e le situazioni, viste e descritte dagli occhi di una bimba, ricordano le storie animate di Hayao Miyazaki.

Il racconto è a tratti commovente, dolce, tenero, entra subito nel cuore e si legge tutto di un fiato.

A completamento del libro 3 brevi racconti che completano il quadro dei personaggi e delle ambientazioni.

Titolo: Un’estate con la strega dell’Ovest
Autore: Kaho Nashiki
Casa Editrice: Feltrinelli
Anno: 2019
Pagine: 141
Voto: 7.0

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Mudhoney, ad aprile il nuovo album. Condiviso il primo singolo

Dopo un silenzio discografico durato quattro anni (escludendo split singles e la ristampa espansa del 2021 per il trentennale di “Every good boy deserves fudge”, infatti, risale al 2019 l’ultima pubblicazione di materiale ufficiale, l’Ep “Morning in America”) tornano i Mudhoney

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.