tsol-disappear

tsol-disappear

Tornano, tornano, ebbe si sono tornati. Jack Grisham, Ron Emory, Mike Roche e Jay O’Brian. Spero che per tutti voi questi nomi dicano qualcosa, sono i compnoenti di una delle band che negli anni ottanta significavano punk-rock. Sono mancato per un po’ di anni per qualche problemi con la legge, ma sono tornati. E direi alla grande. Ottimo questo nuovo disco “Disapper”. Prodotto dal produttore di Offspring e Face to Face, i TSOL riscoprono quel goth-punk da loro creato più di vent’anni fa, chitarre taglienti, pezzi veloci insomma punk. Sono tredici i pezzi del disco Le mie preferite? Beh “Anticop” (can we live/can you kill/caging man/ chasing thrill/are you good/are we bas?”. E senza ombra di dubbio “Disapper” che titolo all’intero disco.Ironicamente in questi anni che un certo punk rock sta diventando sterile e ovvio, i TSOL sono una boccata di ossigeno fresco e reale.

simone benerecetti
info@iyezine.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.