A Tortured Soul – On This Evil Night

A Tortured Soul – On This Evil Night

E’ ancora la Pure Steel ad infiammare i cuori dei true metallers con il ritorno degli A Tortured Soul, gruppo originario del Wisconsin dopo uno stop lungo sei anni.

Era infatti del 2010 l’ultimo parto della band americana, quel Lucifer’s Fate che seguiva i primi due lavori, Tomorrow’s Door esordio del 2005 e Kiss of the Thorn, licenziato due anni dopo.
On This Evil Night è un gran bel disco di heavy metal oscuro, molto più europeo che americano, anche se non mancano accelerazioni di stampo thrash ed una verve ben focalizzata sulle ritmiche e le atmosfere orrorifiche care ai Mercyful Fate.
Si parte da qui per descrivere la musica del gruppo, devota non poco al songwritng di King Diamond con tanto di voce che ricalca il falsetto più famoso del metal ed atmosfere di morte e terrore che mantengono il sound nei confini dell’heavy metal classico dalle tinte horror.
Il quintetto ci sa fare non poco, i brani non lasciano dubbi sulla qualità tecnica del combo, specialmente nel lavoro delle due asce, che rifilano riffoni thrash quando il gioco si fa duro ed ottimi solos di scuola maideniana, ed il risultato a tratti è davvero notevole.
Un album che non lascia dubbi sulle influenze del gruppo e non brilla certo per originalità, ma sa far male e riesce a convincere, mostrando come il genere possa vivere con lavori che se non raggiungono le opere classiche, sicuramente non deludono i molti fans ancora in giro per il mondo.
Crimson, l’apoteosi metallica di Dreams, brano sontuoso e malefico, la furiosa e thrash oriented Waiting For Death, i nove minuti di NWOBHM raccolti in Mourning Son sono le songs trainati di questo ottimo album che non mancherà di sorprendere gli abituali ascoltatori dell’heavy metal di estrazione classica.
Dei Mercyful Fate e di King Diamond abbiamo già parlato, così come della vergine di ferro, aggiungetevi i primi Iced Earth nelle parti di oscuro thrash metal ed avrete un quadro preciso del sound di questa orrorifica band americana che, come se non bastasse accompagna l’album con una copertina raffigurante una foresta maledetta rigorosamente in bianco e nero, in tema con il mood oscuro e diabolico dell’intero album.

TRACKLIST
1. On This Evil Night
2. Crimson
3. Black Dragon
4. Dreams 5. All Alone
6. Smoke
7. Waiting For Death
8. The Ripper’s Curse
9. Mourning Son
10. Murdering

LINE-UP
De Wayne Bolle – bass
Rick Black – vocals
Nate Gorenc – guitars
Tommy (The Gunner) Lodwick – drums
Brian Bolle – guitars

A TORTURED SOUL – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

THE ROUTES – GET PAST GO! / LEAD LINED CLOUDS

Sta diventando una piacevole abitudine, quella di avere un appuntamento, almeno una volta l’anno, con l’arrivo di nuovo materiale registrato dai garage/psych rockers brit-giapponesi Routes. Del resto, il talento e la creatività non mancano al leader Chris Jack e soci: dopo un 2021 contrassegnato dalla

Rossomalpaolo

La prima volta che ho interagito con Paolo aka Rossomalpaolo è stato in un periodo in cui ero curiosa di sperimentare i limiti del mio corpo.

E’ morto Tom Verlaine

Un’altra orrenda notizia arriva a funestare questi primi sprazzi di 2023 in termini di perdite musicali. In queste ultime ore ci ha lasciati infatti, dopo una breve malattia, anche il cantante, chitarrista e songwriter statunitense Tom Verlaine.

Grandiosa Muerte – Egregor

Dietro al nome Grandiosa Muerte c’è un uomo solo saldamente al comando, il suo nome è Max Gutiérrez Sánchez, già fondatore di altri tre gruppi : Ravensouls, December’s Cold Winter, e Advent Of Bedlam. Max ha conosciuto l’abbraccio mortale del metal quando abitava in Spagna ed è lì che ha contribuito a fondare i suoi primi gruppi.