to kill – antartica 2010

to kill - antartica 2010 1 Iyezine.com

Pubblicato il

Scritto da

E alla fine anche i To Kill, band di punta del nuovo hardcore italiano, dicono addio alla scena. Prima di sparire però, ci lasciano un ultimo regalo, un testamento musicale che brucia fra le mani come il ghiaccio.

“Antartica” è una mattonata che lascerà il segno e scaverà profonde cicatrici sulle facce dei kids devoti al pensiero youth crew.
Per quest’occasione Il suono dei To Kill passa da un hardcore metallico spaccaossa a qualcosa di più elaborato, più vicino al metalcore standard ma animato da una forza d’animo che pulsa in quasi tutti gli episodi dell’album. Dieci tracce più tre strumentali che vanno giù come una valanga. Pochi i momenti di vera magra, per lo più causati proprio dal succedersi troppo rapido delle canzoni, che a volte tendono a mischiarsi l’un l’altra in una sorta di permafrost.

Il clima che si respira è apocalittico: “Antartica”, come dice il testo della traccia omonima, è la landa ghiacciata, priva di vita e apatica dentro di noi. “Antartica” è come diventerà la Terra per colpa dell’uomo.

La particolare cura per i testi, con un’estrema attenzione per l’argomento ecosistema, rende questo lavoro ancora più ambizioso senza che risulti superficiale o ruffiano; il che lo rende una perla rara in un mare sovraffollato.

La rabbia e la voglia di non smettere di lottare sono la forza di questo genere e questi ragazzi romani lo sanno.

E poi, i To Kill non sono gli U2, l’impegno vero l’hanno sempre sbattuto in faccia a tutti, supportando organizzazioni che vanno dal Sea Sepherd all’Animal Liberation Front.

Una band che mancherà molto a tutti gli appassionati di hardcore.

Ciao ragazzi, speriamo di risentirvi prima o poi, incazzati come (E più di) sempre.

TO KILL - ANTARTICA 2010

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.